rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica Esquilino

Parcheggi, Marchi annuncia: “60.000 nuovi posti entro 4 anni”

L'assessore alla mobilità Sergio Marchi sui parcheggi della capitale: “Entro fine marzo sarà pornto il progetto Galoppatoio. Puntiamo molto sulla “Piastra Termini”

Realizzare entro la fine dell'attuale consiliatura comunale un piano parcheggi da 54 mila posti, di cui 14 mila già approntati e altri 20 mila nei nodi di scambio, per un totale di 60 mila posti auto da costruire. E' l'auspicio dell'assessore capitolino alla Mobilità, Sergio Marchi, espresso a margine dell'incontro con il presidente di Confcommercio Cesare Pambianchi.

 "Speriamo di poter chiudere circa 100 conferenze di servizi entro la fine del 2009”, ha aggiunto Marchi. “Ogni conferenza riguarda dai 70 ai 300 posti auto e facendo i calcoli si ricava che all'inizio del 2010 potremmo essere pronti a realizzare circa 15 mila posti, il tutto di concerto con i municipi interessati".

Marchi ha ricordato che all'interno dei fondi di Roma Capitale, il Comune ha individuato un milione di euro da destinare alla realizzazione di progettualità da mettere a bando per costruire nodi di scambio in prossimità dei mezzi di trasporto pubblico, specie su ferro.

L'assessore si è poi soffermato su due progetti in particolare, quello del parcheggio del Galoppatoio a Piazza del Popolo e la cosiddetta “Piastra Termini”, ovvero il parcheggio posizionato sopra la stazione.

"Entro la fine di marzo sarà pronto il progetto definitivo per l'ampliamento del parcheggio del galoppatoio a Villa Borghese", ha annunciato Marchi. "L'amministrazione comunale ha scelto di puntare sull'ampliamento del parcheggio interrato di Villa Borghese, dopo che a settembre era stata accantonata l'ipotesi di realizzarne uno al Pincio. E' una grande opportunità che sarà arricchita dalla realizzazione di un collegamento tra il parcheggio e piazza del Popolo tramite la costruzione di una monorotaia sotterranea in un tunnel lungo 750 metri".

Grande fiducia c'è anche nel progetto “Piastra su Termini”. "I lavori” ha spiegato Marchi “inizieranno insieme al nodo e una volta conclusi romani e turisti potranno lasciare le auto per prendere il treno o fare shopping in un parcheggio che non avrà nessun impatto sulla viabilità".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, Marchi annuncia: “60.000 nuovi posti entro 4 anni”

RomaToday è in caricamento