rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Centro Storico / Piazza del Quirinale

25 aprile tra le polemiche: Napolitano mette pace tra Anpi e istituzioni

Dopo il "no" dell'Anpi alla presenza delle istituzioni al corteo, Napolitano invita tutti al Quirinale all'incontro che dà il via alle celebrazioni per la liberazione

Da domenica scorsa sono iniziate le polemiche intorno ai festeggiamenti del 25 aprile, culminate col picco di ieri, quando l'Anpi ha fatto sapere che al corteo romano non avrebbe invitato le istituzioni locali: comune, provincia e regione. Quindi, dopo una giornata di dichiarazioni, risposte e rilanci ci ha pensato il presidente Napolitano a metterci “una pezza”.

All'incontro di oggi al Quirinale con le Associazione combattentistiche e d'arma, che tradizionalmente apre le celebrazioni per l'anniversario della Liberazione, parteciperanno assieme ai rappresentanti del Governo e del Parlamento, sia gli amministratori del Comune di Roma, della Provincia e della Regione Lazio che così si ritroveranno con i vertici nazionali e romani dell'Anpi e di tutte le altre associazioni partigiane e combattentistiche.

Manifesti inneggianti alla Repubblica di Salò

Il presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha espresso subito apprezzamento per l'intervento di Napolitano: "Avevo rivolto un appello al capo dello stato, il quale prontamente, ma ne eravamo certi, ha dato una risposta. Così potremo celebrare tutti assieme la festa della Liberazione". Ma la polemica è stata accesa per tutto il giorno. Per il leader dell'Udc, Pierferdinando Casini, il mancato invito delle istituzioni "é stato un grande errore. Il 25 aprile è una ricorrenza importante che non può dividere gli italiani". Dal Pdl, Fabrizio Cicchitto accusa l'Anpi di aver fatto una "scelta non unitaria". A criticare la scelta dell'Anpi è anche la presidente dell'associazione dei familiari delle vittime delle Fosse Ardeatine, Rosetta Stame, che lancia un appello "a rispettare i rappresentanti delle istituzioni perché vedo di nuovo il baratro se non si cambia indirizzo". (Fonte Ansa)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile tra le polemiche: Napolitano mette pace tra Anpi e istituzioni

RomaToday è in caricamento