Partner

Da decadente complesso di uffici a palazzo residenziale all’avanguardia: la metamorfosi della “Dimora dei Talenti”

La riqualificazione dell’edificio è il primo tassello per il rilancio dell’intero quartiere

Basta confrontare l’immagine attuale di una qualsiasi grande città – italiana e non – con quella di un decennio fa per rendersi conto degli enormi processi di trasformazione che l’hanno interessata. I cambiamenti urbanistici e gli interventi di riqualificazione edilizia, infatti, non mutano solo l’aspetto esteriore di una città e dei suoi quartieri, ma anche il modo di vivere dei suoi abitanti.

Modificando la viabilità o riqualificando un edificio, spesso si dà il via a una serie di spostamenti di attività, di interessi e di individui. Il territorio vive con le persone che lo abitano e si conforma ai loro bisogni, richiamando risorse, energie e determinando nuovi modi di vivere gli spazi.

Un complesso residenziale che cambia il volto di un quartiere

Un recente esempio di questi processi di cambiamento urbano è in atto a Roma nel quartiere Casal de Pazzi – nelle vicinanze del quartiere Talenti –, dove è in corso la riqualificazione di un vecchio palazzo di via Carlo Marx, un tempo adibito a uffici e presto innovativo hub residenziale e abitativo le cui unità verranno commercializzate da Gabetti Home Value: la “Dimora dei Talenti”.

Il contesto urbano in cui si inserisci l’intervento – nei pressi del Parco Petroselli, del Parco Urbano di Aguzzano, del Centro Commerciale Porta di Roma e dell'ospedale Sandro Pertini – ha tutte le caratteristiche per attirare nel tempo altre risorse e sopratutto l’interesse di chi intende uniformare le proprie scelte abitative ai criteri di rispetto e valorizzazione dell’ambiente.

La “Dimora dei Talenti”, infatti, oltre ad essere un complesso residenziale nuovissimo e confortevole, sarà anche caratterizzato da tecnologie innovative ed ecosostenibili. Gli appartamenti saranno salubri, avanguardistici nelle soluzioni, poco impattanti nei consumi e di conseguenza improntati alla sostenibilità.Dimora-talenti-appartamento

Sostenibilità e rispetto dell’ambiente

D’altronde, Il tema del rispetto dell’ambiente, la valorizzazione di soluzioni tecnologiche a basso impatto, il recupero degli spazi e il risparmio di consumo del territorio, sono leve di cambiamento sempre più centrali in molte aree delle grandi città.

Questa sensibilità sempre più orientata all’economia circolare, all’efficientamento dei consumi e alla valorizzazione delle specificità territoriali, costituisce un terreno fertile per progetti come la riqualificazione della “Dimora dei Talenti” che ambiscono al recupero di aree strategiche semi-abbandontente per destinarle a un uso residenziale. E spesso intorno a questi interventi dal forte impatto iconico si attiva un movimento più ampio di riqualificazione e ridisegno.

Intere aree urbane hanno cambiato la loro natura e la loro vocazione partendo da un originale e virtuoso intervento di riqualificazione, che esercitando una forte forza attrattiva su nuovi abitanti ha innescato ulteriori investimenti dando il via a un processo a catena di innovazione e mutazione.

“Dimora dei Talenti”, con il suo comfort abitativo attento alle tematiche ecologiche, con il suo contenuto impatto ambientale e i bassi consumi energetici, aspira a pieno titolo a diventare il nucleo originario di una rilancio green del quartiere Casal de Pazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da decadente complesso di uffici a palazzo residenziale all’avanguardia: la metamorfosi della “Dimora dei Talenti”

RomaToday è in caricamento