Partner

A Roma la fibra ottica raggiunge sempre più cittadini

Il 79% delle abitazioni sono coperte dalle connessioni FTTH

A Roma i lavori per impiantare la banda ultra-larga sono iniziati a metà del 2019, con l’obiettivo di arrivare a coprire oltre un milione di abitazioni in cinque anni. Mentre se si considera la connessione FTTH – cioè Fiber To The Home – con la quale il servizio raggiunge direttamente la casa dell’utente attraverso il cavo in fibra ottica, gli ultimi dati dicono che già il 79% degli abitati sono pienamente coperti e possono navigare a 1 Gigabit al secondo. 

Aziende del territorio e cittadini hanno così a disposizione una connettività molto rapida, riducendo il divario con le altre grandi capitali europee. Nell’ultimo anno infatti la Regio Lazio ha spinto sull’acceleratore per cercare di colmare il digital divide, insistendo soprattutto sulle periferie della città.

La pandemia ha messo in luce evidenti lacune. Il massiccio ricorso allo smart working e la cosiddetta didattica a distanza hanno imposto l’implementazione della fibra ottica in zone sempre più lontane dal centro: un’occasione imperdibile per rilanciare Roma, attraverso nuove infrastrutture tecnologiche.

Una rivoluzione per cittadini e imprese

Se la società e l’economia vanno sempre di più verso una vera e propria trasformazione digitale, Roma non può che rispondere presente. Il bisogno di un Internet ultra veloce è legato al fatto che i dati oggi devono viaggiare in maniera sempre più efficiente, il tutto a vantaggio di imprese e cittadini.

Gli investimenti continui in questo senso dimostrano la voglia di cambiare. Ricordiamo che oggi una rete in fibra ottica, rispetto a una rete in rame, garantisce una percentuale di malfunzionamenti molto inferiore (fino a 15 volte), con una conseguente riduzione dei costi per la manutenzione. (Fonte: Il Sole 24 Ore)

Connessione FTTH e basso impatto ambientale

È qui che entra in gioco Aruba, società leader nei servizi che riguardano Data center, web hosting, e-mail e domini. Il più grande provider in Italia si inserisce nel mercato della fibra ottica come fornitore, mettendo a disposizione la migliore tecnologia disponibile al servizio degli utenti di Roma. 

La soluzione proposta da Aruba riguarda ovviamente la fibra FTTH, che sfruttando reti in fibra ottica che garantiscono una minor dispersione del segnale e permettono un'ottima stabilità. Inoltre, come già detto in precedenza questa rete garantisce un minor tasso di emissioni inquinanti e utilizza infrastrutture già presenti in modo da non incidere ulteriormente sull’ambiente.

Le offerte per la fibra ottica a Roma

La competitività non riguarda soltanto la velocità della fibra, ma anche i prezzi. Per esempio, per i privati che scelgono di adottare una connessione in casa, il canone è di 26,47 euro al mese, con una velocità garantita fino a 1 Gbps in download e di 300 Mbps in upload. Per l'attivazione della linea è previsto l’intervento di un tecnico specializzato e l’assistenza via telefono è valida 24 ore su 24. A tutto ciò, con 2,20 euro al mese si può aggiungere il noleggio del modem Fritz!Box 7530, il quale garantisce un’alta copertura di tutta la casa: tutti i device wireless potranno scambiarsi i dati e comunicare tra loro alla massima velocità.

Per le aziende, la tariffa base è leggermente inferiore (Fibra Aruba a 21,70 euro + IVA al mese). Se si sceglie la soluzione Fibra Aruba Extra, a un prezzo di 24,50 euro + IVA al mese, i servizi inclusi nell’offerta aumentano: oltre all’assistenza prioritaria a tutte le ore del giorno, i professionisti potranno approfittare di sconti fino all’80% su altri prodotti e servizi Aruba dedicati al business, come PEC, Hosting, Fatturazione Elettronica, Firma Digitale e i servizi Cloud.

Anche i privati che volessero usufruire dell'assistenza prioritaria e degli sconti sugli altri servizi Aruba possono attivare la soluzione Fibra Aruba Extra al costo di 29,89€ al mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma la fibra ottica raggiunge sempre più cittadini

RomaToday è in caricamento