Blocco traffico a Roma: stop ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde per tre giorni

Le limitazioni il 20, 21 e 22 febbraio a causa del superamento dei valore limite di Pm10

Immagine di repertorio

Blocco del traffico per i veicoli inquinanti a Roma il 20, 21 e 22 febbraio. Tre giorni nel corso dei quali è stata disposta la limitazione della circolazione veicolare nella Z.T.L. Fascia Verde che danno seguito alla analoga ordinanza firmata già per le giornate del 18 e 19 febbraio. 

Come informano dal Campidoglio, considerato il superamento del valore limite di PM10 rilevato dalla rete urbana di monitoraggio e validato dall'Arpa Lazio, e la previsione di criticità  prevista per i prossimi giorni, è stata disposta la limitazione della circolazione veicolare nelle giornate del 20, 21 e 22 febbraio nella Ztl Fascia Verde. Fermo restando quanto espressamente stabilito dalle disposizioni nazionali e locali connesse all'emergenza sanitaria da Covid-19.

Blocco del traffico ai veicoli inquinanti 

Come si legge nell'ordinanza n. 30 del 19 febbraio 2021, nelle giornate del 20 e 21 febbraio divieto di circolazione veicolare privata nella Ztl Fascia Verde dalle ore 7.30 alle ore 20.30 per i seguenti veicoli: - Ciclomotori e motoveicoli Pre-Euro 1 ed Euro 1; - Autoveicoli a benzina Pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2; - Autoveicoli diesel Pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2. 

Blocco del traffico lunedì 22 febbraio 

Nella giornata del 22 febbraio, divieto di circolazione veicolare privata nella Ztl Fascia Verde dalle ore 7.30 alle 20.30 per i seguenti veicoli: - Ciclomotori e motoveicoli Pre-Euro 1 ed Euro 1; - Autoveicoli a benzina Euro 2. Inoltre, il provvedimento prevede che gli impianti termici sull'intero territorio comunale, nei giorni 20, 21 e 22 febbraio, dovranno essere gestiti in modo da garantire una temperatura dell'aria negli ambienti non superiore a 18 o 17 gradi in funzione del tipo di edificio. Il testo dell'ordinanza e le relative deroghe sono disponibili sul Portale di Roma Capitale.

La mappa della Fascia Verde 

I veicoli esentati dall'ordinanza

1. veicoli muniti del contrassegno per persone invalide previsto dal D.P.R. 503 del 24 luglio 1996;

2. veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, ivi compreso il soccorso, anche stradale, e il trasporto salme;

3. autoveicoli per il trasporto collettivo pubblico; 

4. autoveicoli adibiti a car sharing, car pooling, servizi Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) attivati sulla base di appositi provvedimenti del Ministero deII’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare o dell’Amministrazione capitolina;

5. veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano;

6. veicoli adibiti al trasporto di partecipanti a cortei funebri:

7. veicoli con targa C.D., S.C.V. e C.V.; 

8. veicoli adibiti al trasporto dei medici in servizio di emergenza, adeguatamente motivato purché muniti di contrassegno dell'Ordine dei medici;

9. veicoli BI-FUEL (benzina / GPL o metano), anche trasformati, marcianti con alimentazione GPL o metano; 

10. veicoli regolamentati ai sensi delle deliberazioni di Assemblea Capitolina n. 66/2014 e n. 55/2018. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aumentano le zone rosse a sud di Roma: sono quattro i comuni off limits. La situazione

  • La torre con una testa di donna incastonata nel muro: dove trovarla a Roma

  • Allarme variante inglese a Roma sud: 215 studenti e 45 dipendenti di una scuola in quarantena

  • Roma e il Lazio verso la zona arancione? L'allarme varianti e comuni off limits, il punto

  • Coronavirus a Roma e nel Lazio, il bollettino dei nuovi contagi: i dati del 24 febbraio

  • Coronavirus Roma, Massimo Ghini: "Mio figlio 25enne ricoverato con polmonite bilaterale"

Torna su
RomaToday è in caricamento