rotate-mobile
Mobilità Sostenibile

Monopattini in sharing, Bird esce dal centro e arriva in altri 6 quartieri

Il servizio è disponibile anche a Monte Sacro, Talenti, Portuense, Ostiense, Garbatella, Eur, Roma70, Ardeatino e Pigneto. Previste agevolazioni e tariffe scontate

Si allarga anche a quartiere più periferici della Capitale il servizio di monopattini elettici in sharing. Bird, operatore già attivo in altre 15 città italiane, ha infatti esteso la disponibilità dei suoi mezzi anche nei quartieri di Montesacro, Talenti, Portuense, Ostiense, Garbatella, Eur, Roma70, Ardeatino e Pigneto.

Il servizio è già entrato a regime, e nei nuovi quartieri chi utilizza i monopattini Bird potrà sbloccare i mezzi gratuitamente (anziché al costo di un euro) e sottoscrivere formule di abbonamento a consumo e flat, e cioè per l’utilizzo giornaliero, settimanale o mensile. I mezzi potranno essere noleggiati e rilasciati da tutti gli utenti a partire dai 14 anni di età - per i quali è prevista l’obbligatorietà del casco fino ai 18 anni - all’interno dei sei nuovi quartieri e potranno essere usati per raggiungere il centro e le aree della città metropolitana in cui il servizio è già disponibile.

 Per farlo è necessario scaricare e installare su smartphone (Android o Apple) l’app Bird, che permette di localizzare e prenotare il monopattino più vicino per un massimo di 30 minuti. È quindi possibile sbloccare il veicolo e avviare il noleggio inquadrando tramite app il QR code visualizzato sul monopattino selezionato. Per rilasciarlo a destinazione raggiunta, è infine sufficiente scattare una foto per dimostrarne il corretto posizionamento.

Per prevenire eventuali atti vandalici e parcheggi inappropriati (come spesso accade in città) l’azienda ha previsto anche la modalità “Community Mode”, che incentiva a collaborare e a utilizzare i monopattini in modo rispettoso e virtuoso. Alla presentazione del servizio ha partecipato anche la sindaca Virginia Raggi con il vicesindaco, Pietro Calabrese, che hanno premiato l’utente della Capitale più virtuoso nell’utilizzo della funzionalità community mode con 3 mesi di corse gratuite.

“I servizi di sharing a Roma continuano a crescere in modo straordinario, a dimostrazione di come la nostra città sia diventata un punto di riferimento per gli operatori e per la mobilità sostenibile - ha detto Raggi - Ampliando la mappa dello sharing elettrico, inoltre, garantiamo a turisti e cittadini servizi di trasporto sempre più green e diversificati, promuovendo l'uso di mezzi ecosostenibili per tutti gli spostamenti quotidiani in diverse zone della città”. 

“Lo sharing dei monopattini elettrici è un servizio utile e innovativo che gode del nostro più ampio sostegno - ha aggiungo Calabrese - Siamo felici quindi che possa essere esteso a zone sempre più ampie della città dove può contribuire ad alleggerire il traffico e ridurre l’inquinamento ambientale. Diamo così una risposta concreta alla crescente domanda di mobilità attiva e sostenibile nella Capitale”.

Bird è uno degli operatori di noleggio monopattini a Roma, dove è arrivato a maggio 2020 con una flotta di circa 2.500 veicoli, e in un anno ha registrato 700mila corse, pari a un 1,5 milioni di km. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopattini in sharing, Bird esce dal centro e arriva in altri 6 quartieri

RomaToday è in caricamento