rotate-mobile
Auto e moto

Macchine agricole, che patente serve per poterle guidare

Una breve guida per capire quali patenti siano necessarie e le norme del Codice della Strada che interessano le macchine agricole

Per guidare le macchine agricole o le macchine operatrici è necessario avere delle patenti specieli. Quali in particolare? Cosa dice il Codice della Strada su  tale argomento? Oggi dedichiamo una guida a questi mezzi di trasporto speciali.

Le patenti

Esistono tre tipi diversi di patente per poter guidare macchine agricole:

Patente A1 - il decreto legge (circolare N°4857 del 2013) cita la seguente frase: “Macchine agricole o dei loro complessi che non superino i limiti di sagoma e di peso stabiliti dall’articolo 53, comma 4, e che non superino la velocità di 40 km/h’’. Nello specifico, la patente di questo tipo si può anche conseguire a soli 16 anni, ed è ritenuta idonea per condurre le macchine agricole e operatrici.

Patente B - consente di guidare tutte le macchine operatrici e anche, eventualmente, le macchine agricole che non compaiono nella lista delle macchine autorizzate dalla patente A1. Questo tipo di patente si consegue a 18 anni e permette, quindi, di guidare mezzi come ad esempio le trattrici e tutte le altre macchine agricole e macchine agricole operatrici senza limiti di dimensioni e di peso.

Patente C1 - questa patente è richiesta ed è indispensabile per guidare macchine operatrici eccezionali.

Come e dove richiedere la patente internazionale a Roma

Differenze tra macchine agricole e macchine agricole operatrici

E' importante fare una distinzione tra le cosiddette macchine agricole e le cosiddette macchine agricole operatrici. Le prime sono i carrelli elevatori, le autogru e gli escavatori, ossia tutti quei mezzi impiegati sia in strada sia all'interno di un cantiere di lavoro; le seconde, invece, sono, ad esempio, le mietitrebbie, i mezzi di raccolta di prodotti agricoli e le trincee.

Sanzioni del Codice della Strada

È importante essere in regola con la patente. In caso di controlli, il conducente dovrà affrontare il pagamento di una penale e in alcuni casi è previsto anche il fermo della macchina in questione per un massimo di tre mesi. Inoltre, chiunque guida macchine agricole o macchine operatrici senza essere munito della patente viene punito ai sensi dell’articolo 116, commi 15 e 17. Proprio questi commi introducono una sanzione amministrativa che parte da 5mila fino a 30mila euro. Inoltre, è importante sottolineare che se si viene fermati alla guida senza essere in possesso della patente una seconda volta nell’arco di due anni, scatta l’arresto fino a un anno.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macchine agricole, che patente serve per poterle guidare

RomaToday è in caricamento