rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Meteo

Meteo a Roma e nel Lazio: torna il freddo, neve anche sotto i 1000 metri

Impulso freddo con piogge e neve sul territorio regionale. Le previsioni di 3bmeteo

Torna il freddo invernale a Roma e con esso la neve nel Lazio, con possibili imbiancate anche sotto i 1000 metri di quota. Una settimana con temperature quasi primaverili sino al weekend, quando ci sarà un forte impulso freddo con pioggia e neve. Come prevedono da 3bmeteo, dopo aver dominato senza soluzione di continuità le dinamiche meteorologiche del Mediterraneo, alimentando una lunga fase mite e dai connotati simil-primaverili anche sul Lazio, nella seconda parte della settimana l’anticiclone lascerà gradualmente il posto all’afflusso di correnti più umide dai quadranti sudoccidentali legate a un vortice di bassa pressione sulla Penisola iberica. A seguire, secondo le ultime analisi di 3bmeteo.com, potrebbe sopraggiungere un impulso freddo dall’Europa nordorientale. Sta per aprirsi, dunque, una fase più dinamica e invernale.

Sole e bel tempo sino a sabato 

Tra giovedì e la prima parte della giornata di sabato sul Lazio le condizioni atmosferiche saranno improntate all’alternanza tra fasi soleggiate e addensamenti nuvolosi di passaggio, generalmente non in grado di dar luogo a fenomeni degni di nota: si tratterà essenzialmente di banchi di nubi basse, più compatti e insistenti a ridosso dell’Appennino e lungo la fascia costiera tirrenica tra la notte e le prime luci del mattino; all’alba qualche occasionale nebbia o foschia potrà ancora interessare le vallate più interne e i settori prossimi ai laghi di Bolsena e Bracciano. I venti meridionali, prevalentemente disposti da Ostro e Scirocco, favoriranno la persistenza di temperature superiori alla norma: le coste, i settori pianeggianti tra Latina e Frosinone e diversi quartieri di Roma continueranno a registrare temperature massime fino a 15-17°C.

Neve a Roma e nel Lazio 

Come preannunciato dai meteorologi di 3bmeteo.com, nel pomeriggio-sera di sabato un sistema nuvoloso raggiungerà il Lazio, apportando – entro fine giornata – le prime deboli precipitazioni a partire dalla fascia tirrenica e dalla Tuscia. Un più esteso e marcato peggioramento è atteso tra domenica 26 e lunedì 27, quando la circolazione ciclonica presente sui settori centro-occidentali del Mediterraneo, in rapido approfondimento sul Tirreno, interagirà con l’afflusso di correnti più fredde di lontana origine artica. 

Neve sotto i 1000 metri 

Per il Lazio si aprirà dunque una fase più rigida, instabile e ventosa, foriera di piogge, locali rovesci temporaleschi e nevicate sull’Appennino, a tratti probabilmente anche ben al di sotto dei 1.000 metri di quota, specie su viterbese e reatino. Una dinamica destinata a caratterizzare, con ogni probabilità, anche i primi giorni del mese di marzo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo a Roma e nel Lazio: torna il freddo, neve anche sotto i 1000 metri

RomaToday è in caricamento