menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva il gelo, da venerdì è allerta freddo: neve anche a bassa quota

Sabato pioggia mista a neve non è esclusa a Roma con neve sui castelli

Arriverà la neve a Roma nei prossimi giorni? Tanti romani si chiedono se con l'ingresso dell'ondata di freddo proveniente da est la Capitale tornerà nuovamente imbiancata dopo alcuni anni di assenza.

In molti a guardare i dati e le immagini del satellite si spingono a pronosticare gelo e nevicate record, quantitativamente superiori a quelle del 1985 e del 2012. Secondo gli esperti di 3bMeteo "già nel corso di venerdì si preparerà ad entrare in azione una massa di aria molto fredda che dalla Russia punterà verso il Mediterraneo centrale". 

Nel weekend, inoltre, "via libera ad un ulteriore apporto di aria gelida dall'Europa nordorientale, responsabile di un ulteriore sensibile calo termico su tutta Italia con maltempo al Centro-Sud e neve a tratti in pianura se non addirittura sulle coste", spiegano.

La massa d'aria in arrivo, secondo gli esperti, "andrà a formare una depressione ad ovest dell'Italia, da cui si dipartirà una perturbazione che inizierà a coinvolgere le nostre regioni occidentali con aumento delle nubi, cui seguiranno i primi fenomeni in giornata su estremo Nordovest, Sardegna, Toscana, a fine giornata anche su Lazio, interne marchigiane, ma anche la Romagna, interne abruzzesi e campane, con neve che scenderà fino a quote molto basse, a tratti anche in pianura, ad eccezione della Sardegna, dove il clima si manterrà più mite".

Sabato potranno "imbiancarsi città come come Rimini, Siena, Arezzo, Rieti, Perugia, Frosinone, Pescara, Teramo, Foggia, Avellino e Cosenza, pioggia mista a neve non esclusa a Roma con neve sui castelli".

Insomma secondo gli esperti è possibile che nella Capitale ci sia "pioggia mista a neve". Stando alle previsioni note al momento, 3bMeteo segnala cali di temperatura sotto lo zero dalle 21 di sabato, ma sarà domenica la giornata in cui il termometro segnerà un "clima rigido" con la temperatura che oscillerà tra lo 0 e i 7 gradi. 

I consigli per proteggere i contatori contro il gelo

La sindaca Virginia Raggi, ad inizio inverno e come già avvenuto in passato, aveva firmato un'odinanza. In caso di neve, "i proprietari e gestori di stabili, durante e dopo le nevicate, dalle 8 alle 20, dovranno tenere sgomberi dalla neve i marciapiedi antistanti agli stabili stessi per una lunghezza di due metri".

Ancora, sull'acqua potabile. Nel caso di brusco abbassamento della temperatura al di sotto degli zero gradi, si raccomanda di tenere aperto il rubinetto di utilizzazione più vicino al contatore o alla bocca di erogazione o al tubo di ingresso idrico dello stabile, per evitare il congelamento e la conseguente rottura delle tubazioni idriche".

Freddo a Roma, la Capitale si prepara al rischio neve e ghiaccio: l'ordinanza di Raggi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento