Martedì, 28 Settembre 2021
Meteo

Ferragosto a Roma, è la settimana più calda del 2021: i consigli per difendersi dall'afa

Le previsioni di 3Bmeteo per la settimana e per il weekend di Ferragosto

Afa e caldo nella Capitale nella settimana di Ferragosto. Come prevede l'esperto meteorologo di 3BMeteo Edoardo Ferrara, nei prossimi giorni nella Capitale e in generale tutta l'Italia saranno sotto la canicola africana. L'omonimo anticiclone infatti ci terrà compagnia per tutta la settimana con tempo in prevalenza stabile e soleggiato, anche se di tanto in tanto i cieli verranno offuscati dal passaggio di nubi medio-alte. Non solo ma verrà richiamata anche sabbia direttamente dal deserto del Sahara, che renderà il cielo ancora più fosco, giallognolo e aumenterà se possibile la sensazione di cappa di caldo e afa.

Caldo e afa a Roma 

Caldo e afa che saranno purtroppo i protagonisti indiscussi della settimana di Ferragosto, con temperature massime che sulla Capitale potranno raggiungere punte di 37-38°C: qualche grado in meno lungo le coste ma con afa alle stelle, per elevati tassi di umidità indotti dalla vicinanza con il mare. Caldo e afa che si faranno sentire anche  la sera, quando si potranno registrare ancora temperature superiori ai 30°C per lento rilascio di calore dalle abitazioni. Saranno inoltre notti simil-tropicali, con temperature minime che difficilmente scenderanno sotto i 23-25°C e sensazione di disagio fisico anche notturno.

Il weekend di Ferragosto 

Anche il weekend di Ferragosto sarà in prevalenza soleggiato ma soprattutto molto caldo, per la persistenza dell'anticiclone africano. Solo nella prossima settimana la canicola africana potrebbe subire una ridimensionata, pur con clima ancora pienamente estivo.

Caldo e afa: alcuni consigli per difenderci

il primo consiglio è quello di evitare sforzi fisici per non aumentare ulteriormente il dispendio di risorse che il corpo sta utilizzando per cercare i normali equilibri stagionali. 

2)  bere molta acqua e avere un'alimentazione leggera, ricca di vitamine e minerali quindi ricca di frutta e verdura stagionale e quanto più povera di grassi. I sali minerali sono infatti la prima cosa che perdiamo con il sudore e reintegrarli velocemente diventa fondamentale. I grassi invece sono gestiti dalla digestione con maggiore difficoltà e i processi digestivi lunghi impegnano cuore, reni e altri organi che sarebbe bene lasciare quanto meno impegnati possibile. Non bere mai bevande troppo fredde, lo shock termico all'interno dello stomaco potrebbe provocare delle congestioni anche gravi.

3) Indossare vestiti leggeri che consentano all'aria di circolare facilmente al contatto con la vostra pelle, preferibilmente di fibre naturali come il cotone o il lino

4) Per quanto riguarda l'ambiente invece, quello casalingo, se avete scelto di non utilizzare dei climatizzatori ma solo dei ventilatori, abbiamo qualche altro consiglio per voi. Prima cosa, abbassare le tapparelle nelle zone della casa esposte al sole o tenere delle tende lunghe e bianche che riflettano la luce.  L'umidità in casa deve essere tenuta bassa, preferibilmente inferiore al 40-50% perché nel periodo caldo in un appartamento possono raggiungersi valori di temperatura anche superiori ai 27-28°C e per garantire il benessere con queste temperature l'umidità deve essere al minimo. Questo per dare la possibilità al sudore della nostra pelle di evaporare con facilità raffreddando efficacemente l'organismo. Nelle zone marine l'umidità raggiunge il picco più alto durante le brezze, poi tende a calare temporaneamente verso sera e ad aumentare nuovamente la notte. Se vivete sul mare il nostro consiglio è di aprire tutta la casa nelle ore serali (18-20) e lasciare entrare l'aria più asciutta della giornata, poi dopo aver arieggiato chiudere le finestre di modo da tener fuori l'umidità che aumenterà progressivamente la notte e rinfrescarsi con l'ausilio dei ventilatori, mai puntati addosso, mi raccomando ma sempre indirettamente. Se vivete nelle zone interne l'umidità è già normalmente più bassa della costa, quindi bisogna tener d'occhio soprattutto le temperature, quelle più fresche si raggiungono nelle ore serali e notturne quindi sarebbe meglio aprire la casa in quegli orari. Se invece avete deciso di utilizzare dei climatizzatori, la temperatura dell'aria non deve mai scendere sotto ai 25-26°C, quello che conta infatti è sottrarre all'aria tutta l'umidità che contiene. Con una temperatura di 26-27°C si sta magnificamente se l'umidità relativa è inferiore al 40%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto a Roma, è la settimana più calda del 2021: i consigli per difendersi dall'afa

RomaToday è in caricamento