menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come rinnovare il permesso auto nel comune di Roma

La procedura per rinnovare o duplicare il permesso di sosta nel Comune di Roma

Nelle zone di sosta tariffate, solo chi è in possesso di apposito contrassegno può sostare gratuitamente nelle strisce blu. Ma chi può fare richiesta del permesso di parcheggio e qual è la procedura per fare domanda e ricevere l'autorizzazione? In questa guida tutti i dettagli.

Piste ciclabili a Roma: mappa e percorsi

Come richiedere permesso di sosta gratuita nelle strisce blu

Possono richiederlo le seguenti categorie:

Residenti: I cittadini residenti nelle zone con sosta a pagamento possono richiedere il permesso per massimo due autoveicoli a persona - solo se entrambi di proprietà: in caso di veicoli in comodato d'uso, può essere richiesto un solo permesso. Il permesso vale finché restano invariate le condizioni del richiedente, così come certificate dalla documentazione presentata a Roma Servizi per la Mobilità.

Domiciliati: Possono richiedere il permesso i cittadini domiciliati nelle zone con sosta a pagamento, a condizione che siano residenti fuori della Provincia di Roma e possano esibire un titolo di proprietà dell'appartamento o contratto d'affitto o di comodato d'uso registrati, e le fatture di due utenze domestiche (luce, gas) per le quali abbiano stipulato direttamente il contratto con gli enti erogatori dei servizi.
Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo a persona. Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo per ogni nucleo abitativo, ad eccezione di coniugi, studenti, accasermati e appartenenti a ordini religiosi i quali, se in possesso dei requisiti sopra indicati, possono ricevere un permesso ciascuno anche se domiciliati in una unità abitativa insieme ad altri possessori di permesso.
Il permesso vale un anno a partire dalla data del rilascio.

Artigiani: Possono richiedere il permesso gli artigiani delle zone con sosta a pagamento iscritti all'Albo Provinciale dell'Artigianato, a condizione che l'attività artigianale comporti il trasporto di attrezzature o strumenti da lavoro voluminosi, pesanti, fragili o di valore indispensabili per svolgere l'attività presso il domicilio del cliente.
Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo per attività artigianale, anche in presenza di più soci. Il permesso vale finché restano invariate le condizioni del richiedente così come certificate dalla documentazione presentata a Roma servizi per la Mobilità.

Veicoli autorizzabili

  • Autovetture
  • Ciclomotori e motocicli a quattro ruote per trasporto di persone (quadricicli)
  • Autocarri con massa a pieno carico fino a 35 quintali

Veicoli elettrici e ibridi

Secondo la normativa vigente i veicoli elettrici e ibridi gratuitamente in tutte le aree tariffate. Non è necessario esporre alcun contrassegno identificativo. Per esercitare il diritto alla sosta gratuita per veicoli elettrici e ibridi è sufficiente inserire la targa del veicolo on-line. Il mezzo verrà autorizzato in maniera tale che gli ausiliari del traffico possano riscontrare tale diritto in fase di controllo.
I veicoli a ciclo DIESEL con sistema di alimentazione DUAL-FUEL e MIXED-FUEL non sono considerati IBRIDI.

Per i veicoli ibridi con targhe straniere o appartenenti al Corpo Diplomatico è necessario comunicare la targa del veicolo allo sportello online dedicato.

Il permesso può essere consegnato a persona diversa dal richiedente, purché munita di delega scritta in carta semplice.

Come richiedere il rinnovo

Il permesso di sosta per i cittadini domiciliati in zona tariffata vale un anno dalla data del rilascio. Per il rinnovo del permesso i domiciliati devono presentare la seguente documentazione:

  • domanda in carta semplice;
  • copia delle ultime due fatture delle utenze domestiche (luce e gas) intestate al richiedente;
  • fotocopia dell'eventuale attestazione della revisione, oppure autocertificazione;
  • eventuale copia del contratto d'affitto registrato dell'appartamento intestato al richiedente, qualora nel frattempo quello già presentato vada in scadenza;
  • in caso di presentazione della richiesta da parte di una persona diversa dal richiedente, delega in carta semplice e copia del documento d'identità del richiedente.


Non è più necessario richiedere il duplicato del contrassegno: basta ristampare il permesso in formato PDF ricevuto via email. I possessori di contrassegno rilasciato fino al 30 novembre 2016 (vetrofania) possono richiedere online il duplicato; viene inviato via mail un un PDF con il QRcode che sostituisce la vetrofania.

Maggiori informazioni qui: https://romamobilita.it/it/servizi/strisce-blu

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento