Spese veterinarie: come detrarle dalle tasse

Non solo le spese mediche delle persone, anche quelle di cani e altri animali domestici possono essere detratte al momento della dichiarazione dei redditi. Come fare

Foto di Alexandr Ivanov da Pixabay

Non solo le spese mediche delle persone, anche per quelle veterinarie si può chiedere detrazione al momento della dichiarazione dei redditi. Ma come si fa e quali documenti occorrono?

Modello unico 730: come si compila e dove si presenta

Detrazione spese veterinarie, cosa serve

Per i cani occorre presentare il certificato di adozione dell'animale, ossia quel documento che dimostra il possesso legale attraverso la documentazione rilasciata dall'Asp territoriale al momento dell'iscrizione dell'animale nell'apposita anagrafe (col relativo microchip).

Per tutti gli altri animali occorrono i seguenti documenti:

  • il certificato di adozione dell'animale
  • la fattura di acquisto
  • una dichiarazione del proprietario che si impegna alla detenzione giuridica dell'animale

Quali spese veterinarie è possibile portare in detrazione

Possono essere portati in detrazione fiscale visite, farmaci o interventi ad animali domestici per un importo massimo di € 387,34. Nella dichiarazione dei redditi le spese veterinarie sono detraibili fino al 19% per importi che superano i 129 euro La detrazione viene quindi calcolata sulla parte di importo che supera la quota di euro 129,11. All'interno della dichiarazione devono essere indicate nel Quadro E, Rigo da E8 ad E10 del modello, ossia tra le "altre spese". 

Ci sono casi in cui non si ha diritto alla detrazione o ci sono regole particolari:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • spesa inferiore a 129,11 €: non si ha diritto alla detrazione
  • spesa superiore a 129,11 € ma inferiore al limite di 387,34 €: la detrazione al 19% deve essere calcolata sulla quota eccedente la franchigia di 129,11 €
  • spesa che supera i 387,34 €: può essere richiesta la detrazione di circa 49 euro

Con la Legge di Bilancio 2020 l'importo massiamo per il quale si ha diritto alla detrazione dovrebbe essere portato ad € 500,00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono venti in totale nel Lazio. I dati Asl del 7 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento