menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto pixabay

Foto pixabay

Che cos'è la visura camerale

Che cos'è questo documento, come richiederlo e a cosa serve

La visura camerale è un documento emesso dalla Camera di Commercio. Su si esso sono riportate le informazioni giuridiche ed economche di un'impresa italiana regolarmente iscritta al Registro delle imprese.

La visura camerale contiene al suo interno, dunque, informazioni legali, economiche e amministrative dell'azienda. Dal suo rilascio, il documento a validità di 6 mesi.

Come registrarsi all'Agenzia delle Entrate 

Cosa contiene la visura camerale

Ecco tutti i dati contenuti nella visura camerale:
- i dati anagrafici dei soci
- l’indirizzo della sede legale
- la data di costituzione dell’azienda
- il codice REA
- lo stato dell’attività
- l’email certificata
- il codice fiscale
- il numero di dipendenti nell’anno in corso
- i dati relativi al capitale sociale
- le partecipazione alla società
- le certificazioni di qualità
- la partita IVA

A cosa serve la visura camerale

Questo documento garantisce ai cittadini e alle aziende di ottenere informazioni utili per verificare l’esistenza di un’impresa e valutarne la solidità. Conoscere aspetti quali la composizione societaria di un’azienda, gli amministratori e le cariche permette di sapere con anticipo i futuri business partner. Inoltre le indicazioni relative al capitale, agli eventuali trasferimenti d’azienda, alle fusioni o scissioni favoriscono la comprensione delle strategie economiche effettuate da un' impresa. Questo aiuta a ponderare con maggiore attenzione le proprie scelte di collaborazione, investimento o acquisto anche da un punto di vista degli eventuali rischi.

Le informazioni contenute nelle visure camerali vengono aggiornate quotidianamente a cura delle Camere di Commercio competenti situate nelle diverse regioni. In ogni visura camerale viene sempre indicata sia la data di estrazione sia la data di aggiornamento degli archivi. Per richiedere una visura camerale è necessario essere in possesso della denominazione e del codice fiscale dell’impresa, nel caso delle imprese individuali, oppure della partita IVA per le società di capitali.

Visura camerale storica, cos'è

La visura camerale storica, invece, è un documento digitale che riassume tutti i dati dell’impresa a partire dalla sua nascita. Rispetto alla visura ordinaria aggiunge la storia delle modifiche avvenute dalla prima costituzione al momento in cui è stata richiesta la visura.
Contiene le modifiche aziendali avvenute nel tempo e tutte le informazioni dalla data della sua nascita come le modifiche dell’assetto societario, il cambio di sede legale, la vendita di quote societarie ed è quindi un’integrazione della visura camerale ordinaria, indicata per chi desidera avere un quadro completo dell’azienda.

All’interno della visura storica sono contenuti:

- i dati anagrafici dei soci,
- l’indirizzo della sede legale,
- la data di costituzione dell’azienda,
- il codice REA,
- lo stato dell’attività,
- l’email certificata,
- il codice fiscale,
- il numero di dipendenti nell’anno in corso,
- i dati relativi al capitale sociale,
- le partecipazione alla società,
- le certificazioni di qualità,
- la partita IVA.
- storia delle modifiche subite dalla società a partire dalla sua costituzione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento