rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Documenti

Come chiedere il cambio di residenza a Roma

Ecco come fare e cosa serve per effettuare il cambio di residenza nel comune di Roma

Quando si cambia abitazione - pur rimanendo nella città di Roma - o ci si trasferisce da un altro comune, il cambio di residenza/abitazione appare come un incubo. Eppure basta accedere al sito di Roma Capitale (con SPID) per trovare tutte le informazioni utili per un cambio di residenza o abitazione veloce e che vada in porto al più presto.

Cos'è il cambio di residenza

Per cambio di residenza si intende il trasferimento in Roma della dimora abituale, con provenienza da un altro comune o dall’estero e relativa iscrizione anagrafica. Per cambio di abitazione si intende la variazione della dimora abituale all’interno dello stesso territorio di Roma Capitale.

Chi può presentare la domanda

Possono presentare la domanda tutti coloro che, provenienti dall'estero o da altri Comuni italiani o cancellati per irreperibilità accertata, abbiano stabilito la loro dimora abituale nella città di Roma, o semplicemente cambiano abitazione nel territorio del Comune di Roma Le dichiarazioni di cambio di residenza/abitazione possono essere rese dall'interessato maggiorenne o da qualsiasi componente maggiorenne del nucleo familiare.

In caso di cambio di residenza/abitazione di minore la domanda viene presentata dai genitori o da chi esercita la tutela. In caso di convivenza anagrafica (un insieme di persone coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili aventi dimora abituale nello stesso Comune), la domanda viene presentata dall’interessato accompagnata dall’autorizzazione del “capo della convivenza” con allegata copia del documento di identità di quest’ultimo.

Come presentare la domanda per il cambio di residenza

Dall'1 marzo 2022 non sono più accolte le richieste via mail. Sono possibili le seguenti modalità di presentazione:

  • cambio di abitazione on line (link di accesso in fondo nel box Ti potrebbe interessare anche);
  • tramite PEC/raccomandata; 
  • presentazione allo sportello del Municipio

Documentazione necessaria

Per richiedere il cambio di residenza occorre la seguente documentazione:

  • Modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica (dichiarazione di residenza) scaricabile dal portale di Roma Capitale e debitamente compilato in ogni sua parte
  • Copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
  • Documentazione indicata negli allegati A e B per i cittadini extracomunitari e di Stati appartenenti all’UE.
     

E’ necessario indicare nella domanda l’indirizzo completo, comprensivo di numero civico, scala, palazzina, interno e ogni altro elemento descrittivo, ove esistente, dell’indirizzo tra quelli riportati sul modello ministeriale.

Trasferire la residenza dove abita un'altra famiglia: come fare

Nel caso in cui nell’abitazione dove si vuole trasferire la residenza siano già residenti una o più persone fisiche, è indispensabile che una di queste compili l’apposito campo del consenso a pagina 3 del modulo ministeriale, indicando l’eventuale rapporto di parentela e allegando copia del documento di identità. In mancanza di questa condizione, la pratica sarà considerata non procedibile per carenza di un elemento essenziale.

L’ufficiale d’anagrafe non potrà accettare domande di iscrizione anagrafica presentate senza utilizzare il modello ministeriale redatte su un modello con formato diverso da quello pubblicato e/o non compilate in tutte le parti segnalate come obbligatorie.

Conferma di avvenuto cambio di residenza

La residenza anagrafica decorre dalla data di presentazione della domanda da parte del cittadino e viene definita entro due giorni lavorativi dal ricevimento. Entro 45 giorni dalla richiesta di cambio di residenza o di abitazione, l’ufficio effettuerà le verifiche all’indirizzo di residenza dichiarato (tramite la Polizia Locale di Roma Capitale) e controllerà la documentazione presentata dal richiedente.

Nel caso di rigetto della domanda di iscrizione anagrafica è ammesso il ricorso al Prefetto della Provincia di Roma nel termine di 30 (trenta) giorni dalla comunicazione di diniego dell’Ufficiale di Anagrafe. Qui tutte le informazioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come chiedere il cambio di residenza a Roma

RomaToday è in caricamento