menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fermo immagine di un video Agenzia DIRE

Fermo immagine di un video Agenzia DIRE

Villa Borghese: "tree climber" in azione per salvare la Valle dei platani, la "Cappella Sistina" dei giardini di Roma

Intervento in corso per la salvaguardia degli 11 platani monumentali di Villa Borghese

Uno spettacolare intervento di manutenzione è in corso a Villa Borghese. Sotto la guida di Pascal Genoyer, botanico francese esperto di architettura e sviluppo degli alberi, una squadra di “tree climber” italiani della Dendrotec, si sta dando da fare.

La Cappella Sistina dei giardini romani

L’obiettivo è quello di salvaguardare un monumento naturale: la valle dei platani. Gli undici esemplari che ne fanno parte, di seicentesca memoria, sono un capolavoro della natura. Al punto da meritare la definizione di “Cappella Sistina” dei giardini di Roma. Sono “preziose reliquie viventi, capolavori insostituibili e impareggiabili quanto il David di Donatello” ed “una parte importante dell’eredità mondiale”. Con queste parole, prese a prestito dall’illustre Peter Raven, massimo esperto mondiale di botanica, gli Amici di Villa Borghese, hanno annunciato l’avvio dei lavori.

Arrestare il deperimento dei platani centenari

Le operazioni, Comitato Organizzatore del Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena, sotto la supervisione del Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, saranno sviluppate in più fasi. Il progetto, complessivamente, prevede di arrestare il deperimento dei platani con l’ambizioso obiettivo di trasmetterne la monumentale bellezza alle prossime generazioni. Per riuscirci, si punta a ripristinarne la vitalità sia garantendo maggiore luce che restituendo più fertilità al terreno.

I lavori previsti

“La privazione di luce, e perciò di nutrimento, è uno dei primi motivi di deperimento.- hanno spiegato gli Amici di Villa Borghese -  La causa è l’ombra proiettata dai giovani platani ibridi, più alti e vigorosi, piantati a breve distanza in tempi relativamente recenti. Per questo il team italo-francese effettuerà un lieve alleggerimento limitato alle branche dei giovani ibridi che sovrastano le chiome degli antichi platani”. Lo step successivo, che avrà inizio tra un paio di mesi, prevede invece che siano condotti degli interventi sul suolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento