Tartaruga caretta caretta depone uova in spiaggia: recinto e divieto di transito per far nascere i piccoli in sicurezza

L'ordinanza firmata dal Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci: "Appello a tutta la cittadinanza e ai bagnanti a rispettare alla lettera l’Ordinanza"

La tartaruga caretta caretta che ha deposto le uova a Campo di Mare

Un recinto e un divieto di passaggio per animali e persone.  A seguito del ritrovamento e della deposizione delle uova da parte di un esemplare di tartaruga Caretta caretta presso la spiaggia di Palo Laziale, poi spostate presso la spiaggia dei Cretoni a sud dello Stabilimento “Ezio La Torretta”, in quanto più idoneo per il loro sviluppo, il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha emesso a tutela dell’esemplare, attualmente fortemente minacciato in tutto il bacino del Mediterraneo, un’ordinanza di divieto di transito e permanenza di cani e persone nell'area di arenile prospiciente il nido fino a tutto il mese di settembre, mese in cui avverrà la schiusa.

L’ordinanza firmata da Pascucci, la n.30 del 4 agosto 2020, nel dettaglio sancisce il divieto di transito e permanenza per cani e persone nello spazio, circa 20metri, prospiciente il nido di Caretta Caretta, che è stato identificato e delineato da apposita segnaletica presso la spiaggia dei Cretoni, a sud dello Stabilimento “Ezio La Torretta” in direzione sud Ladispoli. I trasgressori saranno soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500Euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro tratto costiero si conferma essere molto ambito non solo dai turisti, ma anche da specie animali di varia natura – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – ci tengo, con l’occasione, a ringraziare l’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli guidato dal Comandante Strato Cacace, che con estrema professionalità e tempestività hanno saputo mettere a riparo il nido di questa specie protetta e fortemente minacciata oltre al personale del nostro Ufficio Ambiente che con estrema prontezza ha predisposto l’Ordinanza. Allo stesso tempo, rivolgo un appello a tutta la cittadinanza e ai bagnanti a rispettare alla lettera l’Ordinanza e la segnaletica posizionata vicino il nido. Se non rispetteremo questi piccoli ma importanti vincoli, non ci sarà ordinanza che sarà in grado di tutelare il nido e dunque la riproduzione di questa specie animale così bella e particolare che ha scelto la nostra costa per deporre le proprie uova”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento