rotate-mobile
Green Trastevere / Largo Cristina di Svezia

Orto Lazio, viaggio alla scoperta della natura: all'Orto Botanico arrivano le piante delle aree protette

Lanciato il progetto Orto Lazio: dall’8 maggio naturalisti e guardiaparco a disposizione dei visitatori

Nel 19 ettari dell’Orto Botanico di Roma arrivano nuove piante. Si tratta di specie tutelate, presenti nelle aree protette della Regione Lazio,che ora potranno essere conosciute restando all’interno del prezioso parco di Trastevere.

Orto Lazio

Il progetto “Orto Lazio”, frutto della collaborazione della Regione con il Museo Orto Botanico di Roma e l’università Sapienza, “ha lo scopo di “far entrare in contatto i cittadini del Lazio ed i numerosi turisti  - ha spiegato Roberta Lombardi, assessor regionale alla transizione ecologica - con il meraviglioso patrimonio naturalistico della nostra regione”.

Ricostruita una duna sabbiosa

All’interno dell’Orto Botanico sono state realizzate delle aree dedicate ad ospitare particolari varietà floreali presenti nelle riserve. “Si tratterà di un vero e proprio percorso floristico tematico che partirà dalla duna sabbiosa con piante tipiche delle nostre coste, recuperate presso l’Ente Regionale della Riviera di Ulisse. Successivamente - ha spiegato Lombardi -  verranno “ricostruiti” anche altri ambienti, per sommarsi a quelli attualmente già presenti nel percorso e alla stessa duna costiera”.

Un viaggio guidato nelle bellezze della natura

Nel prezioso polmone verde situato tra il Gianicolo e Trastevere, dall’8 maggio partono una serie di appuntamenti aperti al pubblico. Eventi che consentono, grazie al supporto dei guardiaparco ed alla presenza dei naturalisti che operano nelle aree protetette, di accompagnare i visitatori in questo viaggio alla scoperta della natura del Lazio.

La banca dei semi

“Ma questo è solo l’inizio. La collaborazione con l’Orto Botanico - fanno sapere dalla Regione Lazio -  sarà l’occasione per mettere in campo progetti di conservazione di specie e varietà rare e minacciate grazie alla banca del germoplasma” che consentirà, come già sperimetato in altre regioni, di raccogliere i semi delle piante per preservare la biodiversità.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orto Lazio, viaggio alla scoperta della natura: all'Orto Botanico arrivano le piante delle aree protette

RomaToday è in caricamento