rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
mobilità

Idee e progetti per un trasporto green: al via la Settimana della Mobilità

Da martedì 16 a lunedì 22 settembre. Oggi la presentazione in Campidoglio. L'assessore Improta: "Questa settimana anche approvazione in giunta del Piano Generale del Traffico"

Sette giorni di incontri, progetti e idee per rendere più sostenibile il trasporto pubblico di Roma. Si aprirà domani, martedì 16 settembre, e si chiuderà lunedì 22, la Settimana europea della mobilità. Obiettivo sensibilizzare i cittadini all'uso di mezzi di trasporto ecofriendly. Sono previsti complessivamente 60 appuntamenti dedicati alla diffusione della mobilità su bici, metro, tram e autobus, o a piedi. 

Si va dalla presentazione di progetti di pedonalizzazione in quartieri come Flaminio o Eur con la chiusura sperimentale di intere strade o piazze alle auto, a passeggiate in bicicletta nelle nuove piste ciclabili come quella di Monte Mario o quella che verrà realizzata a breve sulla Nomentana. E poi visite ai cantieri della terza linea metropolitana di Roma con l'Open day Metro C, convegni e tavole rotonde. 

LEGGI IL PROGRAMMA

A questi si aggiungeranno la Giornata europea del car sharing, l'Open day Atac, i forum organizzati nei vari Municipi per illustrare i nuovi progetti ai cittadini, la Bike walk, e tanto altro ancora che si potra' trovare on line sui siti comune.roma.it,muoversiaroma.iteatac.roma.it.

Oggi il programma della manifestazione è stato presentato in Campidoglio dall'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Guido Improta, da quello all'Ambiente, Estella Marino, dai presidenti delle omonime commissioni Anna Maria Cesaretti e Athos De Luca e da quello della commissione speciale Metro C, Maurizio Policastro.

“La Settimana Europea della Mobilità è il più importante appuntamento annuale in tema di strategie che favoriscono il rapporto mobilità-sostenibilità negli spazi urbani - ha dichiarato l'assessore Improta - l’iniziativa nasce con l’obiettivo della Commissione Europea di promuovere mezzi di trasporto alternativi all’auto privata ed incentivare forme di mobilità che possano favorire dal punto di vista ambientale il sistema degli spostamenti nelle aree metropolitane”.
 
“Roma Capitale anche quest’anno ha risposto all’invito della Commissione Europea - ha proseguito l'assessore - promuovendo iniziative di mobilità a basso impatto ambientale orientate a sensibilizzare i cittadini sul tema del trasporto alternativo, e quindi del trasporto pubblico, della ciclabilità, della pedonalità, della mobilità elettrica, per cercare di creare una nuova consapevolezza rispetto ai temi legati alla congestione e allo smog derivanti da traffico urbano”.

Una 'sette giorni' che anticipa l'approvazione del PGT (Piano Generale del Traffico), che a quanto dichiarato da Improta dovrebbe arrivare in giunta proprio questa settimana. "Abbiamo fortemente lavorato nel gestire tutte le deduzioni fatte dai municipi e dalle associazioni interessate - aggiunge - Il lavoro ora è terminato e l'amministrazione comunale, proprio in occasione della settimana europea della mobilità, varerà il pgtu, auspicando che entro la fine dell'anno l'assemblea capitolina lo possa approvare in modo da dedicarsi presto alla sua attuazione". 

Cosa prevede? Un elenco di scelte che, almeno sulla carta, vanno verso una mobilità 'sostenibile' da tempo invocata per la città di Roma. E allora via alle pedonalizzazioni, al potenziamento di carsharing e bikesharing con nuovi bandi di gara, a nuovi impulsi per la mobilità elettrica e la ciclabilità.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idee e progetti per un trasporto green: al via la Settimana della Mobilità

RomaToday è in caricamento