rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
mobilità

Bike sharing, Roma ci riprova: "120 biciclette a pedalata assistita tra gennaio e febbraio"

"Uno dei nostri obiettivi è la rivitalizzazione del bike-sharing - ha spiegato l'assessore Improta, a margine della presentazione della Settimana della Mobilità". Il 6 ottobre la scadenza del bando per le prime sei stazioni

Un monumento allo spreco, al degrado, all'abbandono. A Roma il bike sharing, lo sappiamo, è fallito. Partito nel 2008 con Veltroni, salvo i mesi iniziali in cui sembrava quasi ingranare, il noleggio condiviso di biciclette che funziona (e bene) nelle grandi capitali europee, qui non è mai decollato. 

Pochi controlli, furti continui, ciclostazioni diventate in pochi mesi parcheggi per scooter e un parco bici servito solo a ladruncoli della ultima ora. Ma a breve la Capitale tenta un secondo round. 

"Uno dei nostri obiettivi è la rivitalizzazione del bike-sharing" ha spiegato l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Guido Improta, a margine della presentazione della Settimana della Mobilità. E infatti il 6 ottobre scadrà il bando per le prime sei stazioni a pedalata assistita nel Municipio I. 

Già, nuovo servizio e nuova tecnologia. Questa volta le biciclette, 120 in totale da affittare nel centro storico, saranno addirittura a pedalata assistita. Dovrebbero arrivare tra gennaio e febbraio 2015. Le offerte per la fornitura del servizio riguarderanno i mezzi, le ciclostazioni, (piazzale Flaminio, piazza Cavour, piazza Venezia, piazza dell'Oro, piazza Barberini, piazza San Silvestro), il software per l'iscrizione al servizio e la gestione dei clienti. Il tutto per un periodo di 18 mesi.

Sarà la volta buona? Certo, il numero di biciclette è oggettivamente basso, ma è un inizio. E se almeno funzionassero sarebbe già qualcosa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bike sharing, Roma ci riprova: "120 biciclette a pedalata assistita tra gennaio e febbraio"

RomaToday è in caricamento