mobilità Montagnola / Via Benedetto Croce, 50

Garbatella : la mobilità sostenibile e l’insostenibile burocrazia

Tra un'interrogazione comunale sul bando di affidamento del "bike-sharing" e la mancata erogazione dei fondi per l'acquisto di bici elettriche, Roma Capitale rende la vita difficile ai ciclisti romani

Era stata una bella pagina, quella che la Giunta Alemanno aveva scritto approvando, qualche mese fa, il piano quadro della ciclabilità. Doveva trattarsi di una svolta epocale, e c’è ancora il tempo per recuperare il terreno perduto. Purtroppo però, diversi segnali lasciano intravvedere alcune difficoltà, da parte di Roma Capitale, ad implementare le pratiche legate allo sviluppo d’una mobilità sulle due ruote.

 IL BIKE SHARING. Cominciamo con  "il servizio di Bike-Sharing, ossia quel sistema che offre l’opportunità di distribuire ai cittadini ed ai turisti  in modo semplice ed economico una determinata quantità di biciclette pubbliche monitorandone la presa ed il deposito – come recentemente ha scritto l’On. Fabrizio Santori (PDL) in un’interrogazione a risposta scritta presentata anche al primo cittadino. Il Bike Sharing “rappresenta ormai in tutto il mondo una concreta realtà di mobilità sostenibile; è una valida alternativa al mezzo di trasporto privato a motore, ma soprattutto uno dei principali strumenti di pianificazione strategica in termini di mobilità, ragione per la quale nelle principali Capitali europee rappresenta un servizio ampiamente diffuso, integrato ed apprezzato – e per fare un esempio più vicino a noi-  nella città di Milano sussistono circa 200 stazioni “Bike-Sharing” attive per oltre 2500 bici. Milano vanta così il sistema più esteso d’Italia, mentre a livello europeo risulterebbe al 7° posto, preceduta rispettivamente da Parigi, Londra, Barcellona, Lione, Bruxelles e Siviglia”  scrive sempre l'On. Fabrizio Santori.

UN SERVIZIO  INUTILIZZABILE. Ora, giacchè “il bando di gara  di Roma Servizi per la Mobilità s.r.l. di cui alla procedura aperta per l’affidamento della gestione del servizio di Bike-Sharing che comportava anche la progettazione e realizzazione di n. 80 stazioni,  risulta essere stato invalidato con Sentenza del T.A.R. Lazio –  l’On. Santori, Presidente della Commissione Sicurezza e convinto ciclista, si chiede quale sia  - lo stato di avanzamento del bando di affidamento del servizio di “Bike-Sharing” a seguito della battuta d’arresto avutasi con la Sentenza del T.A.R. Lazio, nonché, correlativamente, la specifica tempistica prevista per la riattivazione del servizio stesso, tenuto conto che attualmente risulta pressoché infruibile”.

IL BANDO DELLA PROVINCIA. E pressoché inutilizzabile, risulta essere anche il servizio di Bici Elettriche che il Municipio XI voleva mettere a disposizione di alcuni suoi dipendenti. Qui la storia è diversa. Non c’entra il TAR, e la difficoltà sinora riscontrata, è di ben altra natura. Ma procediamo con ordine. Come già riportato in altre circostanze il Municipio XI, risultando tra i vincitori d’un bando pubblico indetto dalla Provincia di Roma, avrebbe dovuto ricevere oltre 21mila euro per acquistare sei bici a pedalata assistita, le relative colonnine di ricarica e le rastrelliere.

IL COMUNE BLOCCA I FONDI. Come ci è stato segnalato, la Provincia di Roma, il 9 febbraio 2012, procedeva all’erogazione di 19.667,40 euro, e poi di altri 2.185,27 euro, cifra che doveva essere devoluta a favore del Municipio stesso. A quel punto, poiché l’ex circoscrizione di via Benedetto Croce, ha una fiscalità derivata, ovvero dipende da quella di Roma Capitale, quella somma è stata inoltrata direttamente al Comune. E lì e rimasta, con il rischio che l’impresa appaltatrice, che a distanza di 7 mesi aspetta di ricevere quelle cifre, possa procedere in danno verso l’amministrazione.
E non sarebbe certo una bella immagine quella di un Comune che, mentre approva il Piano Quadro della Ciclabilità, non sviluppa adeguatamente il servizio di bike sharing e, certamente senza volerlo, crea difficoltà alle istituzioni di prossimità che lavorano per favorire una mobilità sostenibile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella : la mobilità sostenibile e l’insostenibile burocrazia

RomaToday è in caricamento