rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Green Spinaceto / Via Pontina

Ennesimo lupo investito a Roma: è il terzo caso in un mese

All'altezza di Castel Romano, a poca distanza dalla riserva di Decima Malafede, è stata rinvenuta la carcassa di un giovane maschio. Lì a Natale un esemplare solitario era stato ripreso dalle videotrappole dei guardiaparco

Un altro lupo investito. Questa volta il ritrovamento è avvenuto nel territorio della riserva di Decima Malafede.

L’esemplare, la cui presenza è stata segnalata dall’ex assessore municipale all’ambiente Marco Antonini, è stato trovato sul ciglio della via Pontina. “Era al km 22,5, poco prima dell’outlet di Castel Romano – ha spiegato Antonini – si tratta di un maschio, apparentemente giovane” ha precisato l’ex assessore.

Il lupo di Castel di Guido

E’ la terza carcassa di lupo, investito da un’auto, che viene ritrovato a Roma nel corso dell’ultimo mese. A  fine dicembre, a poca distanza da via di Castel di Guido, era stato rinvenuto un esemplare dal manto scuro, come quello che aveva Nerone, il maschio dominante dell’oasi di Castel di Guido, dove c’è un branco che viene costantemente monitorato. 

La lupa investita alla Befana

A gennaio invece è stata la volta di una lupa, rinvenuta il giorno dell’Epifania sulla rampa che, attraversando il Tevere, conduce verso il raccordo anulare in direzione A90. In quel caso l’ipotesi avanzata era quella di un animale appartenente al branco che stazioni nella riserva del litorale romano. Anche quell’esemplare, come il precedente, è stato inviato all’istituto zooprofilattico, da cui si attendono gli accertamenti genetici.

Perché vengono investiti

Il terzo lupo rinvenuto sul ciglio della strada, in questo caso sulla via Pontina, testimonia l’alta incidenza che hanno gli investimenti sulle cause di morte di questi predatori. Gli investimenti, come ha spiegato Alessia De Lorenzis responsabile Lipu dell’Oasi di Castel di Guido, riguardano soprattutto gli individui giovani. “Quando il lupo compie un anno e mezzo si separa dal branco e va in dispersione, alla ricerca di nuove aree da colonizzare”. Ed è quello il momento in cui, senza la protezione e l’esperienza degli adulti, diventano più vulnerabili.

Il ritorno dei lupi a Roma sud

La presenza di lupi nel territorio di Decima Malafede, al di là del recente investimento, era già stata acclarata. Durante le festività natalizie infatti un esemplare solitario era stato “catturato” da una videotrappola. Non era il primo avvistamento di un lupo nel territorio, ma l’esser stato ripreso dai guardiaparco di RomaNatura, aveva confermato in maniera ineludibile, ed ufficiale, il ritorno del lupo nella zona della riserva naturale.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo lupo investito a Roma: è il terzo caso in un mese

RomaToday è in caricamento