rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
life Torrevecchia / Via Mattia Battistini

Rifiuti, "non facciamo naufragare l'isola ecologica di Battistini"

Il Comitato XIV Municipio Roma denuncia una pratica a rischio diffusione: alcuni cittadini abbandonano i rifiuti a pochi metri dall'entrata del sito AMA. Basterebbe portarli direttamente agli operatori (gratuitamente) per contribuire al corretto funzionamento dell'isola ecologica

Dopo il rinvio di due settimane fa a causa del blocco del traffico, si svolgerà questa domenica 15 dicembre l'ultimo appuntamento del 2013 per l'iniziativa "Il tuo quartiere non è una discarica", promossa e organizzata da AMA e TGR Lazio dedicata alla raccolta straordinaria di rifiuti speciali, ingombranti e di tipo elettronico. Ve ne abbiamo parlato più volte, si tratta della messa a disposizione di alcuni siti appositi, oltre a quelli già normalmente attivi (come ad esempio le isole ecologiche) in varie zone della città e dei Municipi aderenti, dove i cittadini possono recarsi e lasciare tutti i tipi di rifiuti per i quali normalmente non si possono utilizzare i tradizionali cassonetti che si trovano in strada.

Ma proprio in riferimento a una di queste isole ecologiche, quella di via Mattia Battistini nello specifico, arriva oggi una amara denuncia da parte del Comitato XIV Municipio Roma, realtà territoriale da sempre molto attenta a segnalare questo ed altri tipi di degrado. Specifichiamolo: l'isola ecologica è messa a disposizione dei cittadini che vi possono depositare mobili, elettrodomestici o altro in maniera assolutamente gratuita, così come gratuito è anche il ritiro domiciliare (su preventivo appuntamento e purchè il materiale sia posto sul piano stradale). Insomma, è previsto un piccolo contributo solo se gli operatori devono trasportare gli oggetti almeno per un piano.

Ciò nonostante, il Comitato documenta una pratica che rischia di far "naufragare" l'obiettivo e il corretto funzionamento dell'isola ecologica: a pochi metri dall'entrata, infatti, per tanti cittadini attenti ce ne sono alcuni che, forse solo per distrazione, lasciano i rifiuti per strada senza consegnarli agli operatori addetti (ripetiamolo, gratuitamente). "Spesso ce la prendiamo con chi ci governa, ma dovremmo anche noi cittadini imparare a informarci e a essere più civili", commentano alcuni portavoce. Il risultato, infatti, è una sorta di deposito improvvisato, paradossalmente a pochi metri da uno spazio che a questo sarebbe proprio adibito. La strada perde di decoro e gli operatori provvedono volontariamente a spostare tutto dentro la struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, "non facciamo naufragare l'isola ecologica di Battistini"

RomaToday è in caricamento