Lunedì, 25 Ottobre 2021
Green Galoppatoio di Villa Borghese

Villaggio per la Terra al galoppatoio di Villa Borghese sabato 18 e domenica 19 aprile

Due giorni di attività ludico-formative organizzate dalla Earth Day Italia per la quarantacinquesima Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite

Una due giorni all'insegna dell'ambiente. In questo modo mercoledì 22 aprile Earth Day Italia festeggia i 45 anni della Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite, organizzando un villaggio della sostenibilità nel Galoppatoio di Villa Borghese per sabato 18 e domenica 19 aprile, con ingresso gratuito, che vedrà alternarsi sport, musica dal vivo, street food, laboratori, convegni per le famiglie. Un modo per divertirsi, quindi, ma anche riflettere sull'urgenza di assumere stili di vita più rispettosi del pianeta.

Il villaggio è stato ideato come una grande "piazza green": il programma inizia con la mattina di sabato 18, in cui è prevista l'Earth Day Run, una gara podistica organizzata dal Csi e da Road Runners Club in due percorsi, uno competitivo da 6 km e uno di 3 km. A seguire, fino al pomeriggio di domenica 19, si alterneranno sul palco cantanti e artisti italiani e internazionali, intervallati da proiezioni sia per adulti che per bambini e da conferenze a tema. Verranno anche presentate le campagne di sensibilizzazione Abitare sostenibile, Sport4Earth e Alimentazione Sostenibile. Entrambi i giorni verrà offerto street food.

Specifici per i bambini, poi, saranno instaurati un'area divertimenti con la presenza di associazioni ludiche e diversi laboratori volti a insegnare, giocando, i comportamenti che hanno meno impatto sull'ambiente. A chiudere, sarà possibile osservare le stelle con i telescopi degli esperti dell'Istituto nazionale di Astrofisica.

Il presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi, ha dichiarato: "In questo cruciale 2015 l’Italia gioca un ruolo davvero importante per il futuro del Pianeta. Da maggio a ottobre il nostro Expo di Milano porterà all’attenzione del mondo il delicato tema della sostenibilità alimentare e per giugno papa Francesco ha annunciato la sua Enciclica sulla Custodia del Creato per sensibilizzare l’umanità intera all’importanza di questi aspetti, soprattutto in vista della COP21 di Parigi. Il nostro Villaggio vuole testimoniare l’impegno di tanti importanti partner affinché il tema della sostenibilità non venga trattato come una moda passeggera ma come una grande questione umanitaria".

L'iniziativa romana si terrà in contemporanea con quella analoga di Washington, dove sarà allestito un villaggio "green" di fronte alla Casa Bianca.

“Il 2015 è un anno di straordinaria importanza per il nostro Pianeta – ha aggiunto ancora Pierluigi Sassi –. A New York, nel mese di settembre, verranno rivisti gli obiettivi del millennio ed è urgente che si decida di contrastare la fame e la miseria che in un modo o nell’altro sono sempre legate all’iniquo sfruttamento delle risorse naturali. A Parigi, poi, nel mese di dicembre ci sarà la conferenza delle Nazioni Unite sul clima: se le grandi economie degli Stati Uniti e della Cina non si decideranno a prendere impegni vincolanti per ridurre le emissioni di CO2 rischiamo seriamente che i cambiamenti climatici a cui tutti assistiamo diventino irreversibili". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio per la Terra al galoppatoio di Villa Borghese sabato 18 e domenica 19 aprile

RomaToday è in caricamento