Giovedì, 24 Giugno 2021
energia

Civitavecchia. Successo per il convegno sulle energie rinnovabili a palazzo del Pincio

Moscherini: “A Torrevaldaliga Sud auspico proposta ecocompatibile”

Si è svolto questa mattina, all’aula consigliare R. Pucci, il convegno su fonti energetiche alternative e risparmio energetico. Promosso dall’associazione Culturale Periti Industriali Trafelli, l’incontro ha visto la presenza di numerose rappresentanze istituzionali nonché autorevoli tecnici che si sono avvicendati con i loro interventi. Erano presenti anche gli alunni dell’istituto tecnico cittadino “G. Marconi”.

A fare da moderatore è stato il professore e giornalista Andrea Bottone, mentre si è registrato il discorso del senatore Cesare Cursi, Presidente X Commissione permanente Industria, Commercio e Turismo, del sindaco di Civitavecchia Giovanni Moscherini, del vice presidente vicario della Provincia di Roma, onorevole Francesco Petrocchi e di Gino Vinaccia, ex assessore alla Cultura ed attuale Presidente dell’Ater di Civitavecchia. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, sono intervenuti come relatori, l’ingegner Emanuela Gravina, architetto esperta in Architettura Bioenergetica, consulting e riequilibrio ambientale, il perito industriale Guido Massarella, presidente del collegio professionale periti industriali della Provincia di Latina, la rappresentante di Simpartner, servizi telegrafici alle imprese, alle famiglie ed ai professionisti, dottoressa Eleonora Palamara, il ricercatore e coordinatore del Forum Energia Società e Sviluppo sostenibile Enzo Palmeri, il consulente fiscale di Simpartner Italia Efficienza energetica e detrazione fiscale, dottor Enrico Schioppa, il tecnico ambientale Antonino Rocca, il dottor Enrico Stasi in rappresentanza di Confedertecnica, il professor Franco Vivona, responsabile della sezione di Roma dell’istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr e il perito industriale Elvio Vulcano, presidente dell’associazione Periti Industriali Trafelli.

“Nell’apprezzare l’iniziativa, che può offrire spunti di riflessione in merito al risparmio energetico  – ha affermato il sindaco, Giovanni Moscherini –  ritengo che sia opportuno rivolgere alcune considerazioni in merito al futuro utilizzo delle energie sul nostro territorio. Per fare ciò, occorre però partire da due presupposti fondamentali: il primo è che ormai l’energia da olio combustibile sarà esaurita nei prossimi 50 anni; il secondo, riguarda il fatto che anche la Cina e L’India si stanno avvicinando a forme di produzione energetica di tipo occidentale”. “A Civitavecchia – ha aggiunto il primo cittadino – la tematica energetica è molto rilevante, per non dire fondamentale, vista la presenza sul territorio della centrale di Torre Valdaliga Nord, che come noto, è l’unità produttiva la più grande in Europa. Auspico pertanto che il futuro energetico del nostro territorio sia proiettato verso lo sviluppo dell’energia a biomasse e mi auguro che durante il prossimo incontro, previsto il 21 novembre in merito al futuro del quarto gruppo di Torre Valdaliga Sud, venga avanzata una proposta in tale direzione, altrimenti saremo contrari ad ogni tipo di istallazione mista olio, gas, cdr, ribadendo l’indirizzo e il parere già espresso nel consiglio comunale”. “Sul piano dei rifiuti – ha concluso il sindaco – il progetto Arrow Bio, che consiste nello smaltimento senza combustione, va avanti regolarmente. Civitavecchia è stata inserita all’interno del piano regionale dei rifiuti per la sperimentazione di tale procedimento, che, voglio ricordare ai cittadini, è già applicato con notevole successo a Tel Aviv, Sidney e Los Angeles. Tuttavia, il programma dell’amministrazione comunale, fin dal nostro insediamento nel 2007 prevede lo sviluppo di un modello di crescita economica ed occupazionale basato sulla logistica, una forma di sviluppo e crescita basata sulle vocazioni naturali del territorio ed in grado di assicurare uno sbocco occupazionale stabile per le future generazioni”.

 L’ex assessore Gino Vinaccia, nel suo intervento ha sottolineato l’importanza delle fonti di energia rinnovabile nelle loro varie forme e per l’ecocompatibilità sul territorio. L’ex assessore inoltre ha ripercorso la storia dell’insediamento energetico a cv, in particolare soffermandosi sull’istallazione della centrale di Fiumaretta negli anni ‘50 e gli aspetti occupazionali che da essa ne sono scaturiti. Infine, lo stesso Vinaccia ha auspicato una riproposizione del dibattito nel futuro, per analizzare le prospettive degli insediamenti energetici in città.

“Apprezzo molto l’iniziativa – ha dichiarato Leonardo Roscioni, assessore all’Ambiente – perché già parlare di energie rinnovabili è importante, ed è importante farlo agli studenti che saranno le classi dirigenti del domani. Ho illustrato le molteplici attività poste in essere da quando sono assessore all’Ambiente in favore delle rinnovabili: la convenzione con il Polo Idrogeno per la realizzazione di bus non inquinanti, il bando “Tetti in Comune” per il fotovoltaico nelle utenze domestiche e le bike saring con il finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Ambiente per incentivare l’uso delle biciclette con pedalata assistita”.

Poi è stata la volta del dottor Franco Vivona. “All’interno del Cnr – ha spiegato il professore -  mi occupo di energia da quarant’anni. Ho apprezzato moltissimo gli interventi del Sindaco Moscherini e dell’assessore Vinaccia perché sono in totale sintonia con le indicazioni tecniche e scientifiche del Cnr e dei maggiori enti energetici italiani per ciò che riguarda il risparmio energetico, la utilizzazione delle energie rinnovabili in maniera più importante di quanto non si sia fatto in Italia, anche soprattutto in considerazione dei tempi limitati che riguardano la ulteriore utilizzazione di petrolio e gas”.

Infine, il presidente Vulcano e il professor Andrea Bottone, vicepresidente dell’associazione, hanno espresso la propria soddisfazione per gli interventi, ma soprattutto degli obiettivi che la giornata di studi a raggiunto e cioè di aver messo intorno ad un tavolo sia i politici, che i tecnici e gli imprenditori, per compiere un’opera di sensibilizzazione in merito a questa importante tematica. “Ringraziamo il sindaco – hanno concluso – per la sua cortese accoglienza e per la sensibilità dimostrata in occasione di questo evento e siamo a sua disposizione per qualsiasi altra iniziativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitavecchia. Successo per il convegno sulle energie rinnovabili a palazzo del Pincio

RomaToday è in caricamento