Mercoledì, 28 Luglio 2021
Green

Emergenza cinghiali, tra sdraio ed ombrelloni si dissetano al lago di Bracciano

A Trevignano romano due cinghiali fotografati in spiaggia ed un terzo incastrato in una scarpata

I cinghiali al lago. Foto di M5s Trevignano Romano

Ci sono due cinghiali che stanno diventando delle star del web. Sono stati fotografati in uno stabilimento di Trevignano Romano, sul lago di Bracciano.

I cinghiali al lago

I due ungulati, evidentemente molto assetati, non si sono lasciati intimorire dalla presenza delle sdraio, degli ombrelloni e degli altri arredi lasciati dall'uomo sull’arenile. Hanno passeggiato sulla sabbia fino a raggiungere le sponde lacustri, dove si sono potuti finalmente dissetare. “Hanno imparato ad attraversare la strada, a camminare in spiaggia per bere e mangiare negli orari in cui c'è poca presenza di persone - hanno scritto i curatori della pagina facebook M5s Trevignano Romano, postando la foto che ha fatto il giro del web -  Generalmente non sono aggressivi tranne quando si incontra una mamma con i cuccioli. Il problema sicurezza nasce nelle strade quando sbucano improvvisamente provocando incidenti e feriti”.

Le soluzioni incruente

“Le istituzioni dovrebbero collaborare e i privati dovrebbero concedere alle guardie parco di installare le gabbie nei loro giardini - hanno commentato gli attivisti del M5s di Trevignano - perché sono sul percorso dell'animale”. Ma questi mammiferi, d'una razza particolarmente prolifica introdotta per scopi venatori, stanno diventando estremamente numerosi. Non solo a Roma. “La sterilizzazione selettiva potrebbe essere una delle soluzioni per evitare la caccia, soprattutto se indiscriminata, di questi animali” hanno concluso gli attivisti del M5s. Prima però vanno catturati e non è un'operazione semplice, come dimostra il caso di un altro ungulato avvistato sempre a Trevignano.

Un altro cinghiale a Trevignano:  è caduto nel dirupo

Come a Roma, anche nelle zone che circondando il lago di Bracciano, la presenza dei cinghiali è tutt’altro che in diminuzione. E così nelle stesse ore in cui il M5s di Trevignano Romano segnalava la coppia a bordo lago, gli Animalisti Italiani diffondevano i video e le immagini di un altro esemplare, apparentemente denutrito. 

Questo cinghiale “ha un problema ad un occhio” e “vive da tre mesi in un fosso dove, probabilmente, è accidentalmente caduto” ha spiegato l'ufficio stampa dell’associazione. In quel caso, però, l'animale è parso sofferente e sono i volontari che cercando di nutrirlo e dissetarlo, attraverso un tubo. E' stato anche sistemato uno scivolo artiginanale “ma il povero cinghiale non riesce a salire” hanno dichiarato indignati gli animalisti. E resta intrappolato nel fosso.


.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza cinghiali, tra sdraio ed ombrelloni si dissetano al lago di Bracciano

RomaToday è in caricamento