Martedì, 22 Giugno 2021
Green Anagnina / Via Tuscolana

Dalla Nomentana alla Tuscolana, ecco bike lane e ciclabili di prossima realizzazione

Il M5s disegna la mappa della nuova ciclabilità

"Progetti concreti, non semplici idee". Nel corso di un appuntamento dedicato alla mobilità ciclabile, il Movimento 5 stelle capitolino ha svelato le carte. Sono tre i progetti che, in un arco temporale relativamente contenuto, vedranno la luce in città. Due si svilupperanno lungo consolari che attraversano municipi periferici. Ma quella più imminente, prenderà avviò da Porta Pia.

La ciclabile della Nomentana

"La gara è stata aggiudicata – fa sapere il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno – il cantiere parte a gennaio". Si tratta di una corsia ciclabile di tre chilometri che si svilupperà lungo la Nomentana. Un'opera  a lungo attesa che porterà anche migliorie per tutta la cittadinanza, visto che è prevista la piantumazione di "nuove essenze arboree" e la sistemazione di una più efficace illuminazione stradale.

La bike lane della Tuscolana

In ordine cronologico, alla ciclabile della Nomentana farà seguito la bike lane della Tuscolana. "Stiamo concludendo il progetto esecutivo – ha commentato Stefàno – e quindi i lavori partiranno presumibilmente tra la prossima primavera e l'inizio dell'estate". La consolare, che attraversa il municipio più popoloso della Capitale, verrà attraversata da una ciclabile a senso unico di marcia a ridosso dell'attuale marciapiede. Con un cordolo realizzato in travertino che separerà la pista dall'area di sosta delle auto, per garantire una maggiore sicurezza ai ciclisti.

La bike lane della Prenestina

La terza opera che la città si appresta ad accogliere, è la bike lane sulla Prenestina. IN questo caso "la Conferenza dei servizi si è appena conclusa e quindi partiremo con la progettazione esecutiva". Di conseguenza i lavori potrebbero avviarsi già  "nella seconda metà del possimo anno". Si tratta di una "bike lane pura che, grazie ad un sistema fatto prettamente di segnaletica, costerà relativamente poco". Un milione di euro per oltre  5 chilometri di ciclabile, compresi nel tratto tra porta maggiore e viale Palmiro Togliatti. Da qui, attraverso il tratto già esistente, la bike lane entrerà in connessione con quella della Tuscolana, In un sistema di mobilità virtuoso e sostenibile. Dopotutto, come ha ricordato Stefàno,  investire sulla mobilità ciclabile significa "a cascata rafforzare il trasporto pubblico, aumentare la qualità degli spazi, rilanciare l'economia ed i rapporti sociali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Nomentana alla Tuscolana, ecco bike lane e ciclabili di prossima realizzazione

RomaToday è in caricamento