Università

Università, le spese degli studenti fuori sede a Roma

Quanto spende uno studente fuori sede a Roma? Quali sono le principali spese da dover affrontare e come gestirle al meglio? Tutto quello che è bene sapere

Quanto spende uno studente fuori sede a Roma? Spese universitarie, affitto di una stanza (doppia o singola), vita quotidiana. Diverse sono le spese che ogni studente fuorisede deve affrontare nella Capitale. Ma a quanto ammontano e qual è il modo migliore (e più conveniente) per affrontarle? 

Secondo una rilevazione dell’Ufficio Studi di 'Immobiliare.it', nelle 14 città più popolate da fuori sede, le spese per studenti variano da 7.944,10 a 9.415,70 euro annui, in media, a seconda del fatto che si affitti una camera doppia in condivisione o una stanza singola. I costi sono stati stimati da Federconsumatori comprendono l’affitto e le altre spese per la casa (utenze di elettricita?, acqua, gas, rifiuti, internet, telefonia e condominio), nonché i trasporti, i libri e il materiale didattico e le altre spese quotidiane, a partire da quelle alimentari. Gli importi degli affitti ammontano in media a 4.036,80 euro annui (che corrispondono a 336,43 euro al mese) per una stanza singola e a 2.563,20 euro (213,60 euro mensili) per un posto letto in camera doppia.

Gli affitti per studenti sono cari nelle citta? del Centro Italia, che risultano piu? costosi della media nazionale del 17,2% (si arriva a 4.794 euro l’anno) per la stanza singola e del 14,3% per la doppia rispetto (si pagano 3.014,40 euro).

Studenti fuori sede: le 5 App salvavita

Studenti fuorisede: costi degli affitti a Roma

Secondo uno studio condotto da Immobiliare.it nel 2018, la cifra media a Roma per una singola è di 428 euro, prezzo sceso del 2% in un anno a fronte di una domanda in lieve calo (-2%). Per una doppia bastano 305 euro.

Gli affitti in tutta Italia

Guardando al quadro italiano nel suo complesso secondo lo stesso studio, a  Palermo e Bologna, i costi da sostenere per una singola sono aumentati di oltre il 10%, mentre a Pavia e Siena le cifre richieste sono calate dell’8% rispetto al 2017. A livello nazionale - come ha riportato Askanews in seguito all'ultimo rapporto pubblicato - la media del costo mensile per l’affitto di una singola è di 402 euro, lievemente in calo rispetto allo scorso anno (-3%). A Milano la media è di 543 euro al mese (+3% in un anno), con picchi di oltre 600 nel caso in cui si cerchi casa nelle zone più centrali, vicine agli atenei o alle vie della movida. Secondo posto delle città più care per gli studenti fuorisede spetta a Roma (con le cifre che abbiamo indicato sopra). La terza città con i costi più elevati è Bologna, in cui i prezzi delle singole sono cresciute del 12% nell’ultimo anno (399 euro). In crescita anche i prezzi di Bari, Napoli, Catania e Padova, dove però non si è superato il +5% su base annua; segna un vero e proprio record Palermo, in cui affittare una singola nel 2018 è costato il 14% in più rispetto al 2017.

Tutto cambia se si parla di stanze doppie: la spesa media in Italia è di 285 euro per un posto letto in doppia. A Milano il costo si aggira intorno ai 368 euro. A Roma - come accennato - siamo intorno ai 305 euro. Poi c'è il Sud Italia con Bari, Catania e Palermo che registrano un canone medio di 200 euro a studente. Stesso discorso per Pavia, se ci sposttiamo al Nord.

Gli altri costi annui di uno studente fuori sede a Roma

All'affitto ci sono da aggiungere i costi per vivere: dalle utenze, al telefono, dalla spesa quotidiana ai mezzi pubblici. Se per quel che riguarda utenze, contratto telefonico, spesa al supermercato, molto dipende dagli accordi presi dal singolo studente e dal suo stile di vita, sui trasporti pubblici varia dai 130 ai 150 euro per 365 giorni l'anno, a seconda dell'ISEE presentato.

Clicca qui per conoscere nel dettaglio le informazioni sull'abbonamento Atac per studenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, le spese degli studenti fuori sede a Roma

RomaToday è in caricamento