Università

"L'Isola degli Studenti" il luogo per aiutare gli studenti universitari a Roma

Nasce a Roma l'Isola degli Studenti. Uno spazio che tramite il coworking permetterà agli studenti di completare gli studi e affacciarsi al mondo del lavoro arginando il gap digitale

A Roma nasce l’Isola degli Studenti, uno spazio pensato per aiutare gli studenti universitari iscritti a qualsiasi ateneeo e facoltà nello svolgimento della Dad e per dargli la possibilità di confronto con aziende e startup. 

Cos’è l’Isola degli Studenti

L’Isola degli Studenti è uno spazio dedicato agli studenti universitari della Capitale che avranno a disposizione un intero ambiente loro dedicato all’interno di Wire: il coworking nato nel settembre scorso in zona Ostiense. Salda la collaborazione di Wire Coworking Space con gli atenei della città: attive numerose convenzioni che consentono agli studenti (qualora si esauriscano i posti nell'Isola) e al personale di usufruire di desk, uffici, meeting room e spazio eventi a condizioni agevolate. Per gli studenti dunque a disposizione uno luogo con diverse postazioni dotate di connessione ultraveloce utilizzabili in modo gratuito in un ambiente moderno e dinamico nel quale studiare per preparare gli esami universitari e allo stesso tempo entrare in contatto con le realtà più innovative del mondo del lavoro. L'Isola è sponsorizzata da Quaestiones, la community che dal 2000 raccoglie domande, appunti e pagelle dei professori utili nella preparazione degli esami,

Come accedere

Per accedere all’Isola degli Studenti, fino ad esaurimento postazioni disponibili, è necessario prenotare a info@wirecoworking.com. I locali saranno accessibili nel pieno rispetto delle norme per il contenimento dell’emergenza Covid-19. 

Le ricerche e la soluzione per arginare il digital divide

L’idea di creare l’Isola degli Studenti nasce dopo un’indagine di Quaestiones sulla didattica a distanza. La community ha così scoperto che il 67% degli universitari è favorevole alla dad reputandola “il futuro in un’ottica di digitalizzazione della formazione”, ma non mancano gli ostacoli, specie l’arretratezza digitale. Per il 40% la difficoltà maggiore è rappresentata dalla “mancanza di una linea internet veloce”, una medesima percentuale soffre “la mancanza di uno spazio adeguato in cui studiare”. Per il 20% tra i 1200 intervistati l’ostacolo maggiore è rappresentato dall’utilizzo di dispositivi tecnologici obsoleti. Il digital divide si fa sentire sulle spalle degli universitari d’Italia. L’idea dunque è quello di sfruttare il coworking e l’Isola per superare il problema del gap digitale cresciuto durante la pandemia e dare agli studenti la possibilità di preparare i loro esami e affacciarsi al mondo del lavoro. “Uno spazio votato all’innovazione e alla tecnologia che al suo interno ospita numerose startup siamo felici di supportare, mettendo a disposizione strumenti e ambienti utili per il raggiungimento dei traguardi degli studenti" - sottolinea Lucrezia Maisto, Office Manager di Wire.

Serena Quaglia, Project Manager di Quaestiones è chiara sul l’obiettivo della community “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di supportare gli studenti durante il loro percorso universitario. Crediamo che in questo anno complicato sia fondamentale fornire un supporto maggiore ai ragazzi in difficoltà come un computer funzionante e una linea Internet ultraveloce che possa consentire loro di studiare, seguire lezioni e sostenere esami. Tutto in modo gratuito”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Isola degli Studenti" il luogo per aiutare gli studenti universitari a Roma

RomaToday è in caricamento