Zeroscuola, il diritto di imparare: corsi di italiano per minori stranieri non accompagnati

Al via la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi di CivicoZero Onlus che, attraverso l'apprendimento della lingua italiana, punta a garantire un percorso di inclusione nella società a minori non accompagnati presenti sul territorio romano

Partire dall’apprendimento della lingua italiana per garantire un reale percorso di inclusione nella nostra società: questo l’obiettivo dichiarato di ZeroScuola il diritto di imparare, la nuova campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi lanciata da CivicoZero Onlus per sostenere le attività dei Corsi di Lingua Italiana rivolti ai minori non accompagnati presenti sul territorio romano.

Il progetto di inclusione di CivicoZero

La scuola di italiano di CivicoZero Onlus garantisce ai giovani beneficiari dell’intervento la possibilità di accedere agli strumenti indispensabili per l’acquisizione di nuove competenze linguistiche: partendo dall’alfabetizzazione di base e adottando un approccio linguistico comunicativo e partecipativo, favorisce percorsi positivi di socializzazione e integrazione. La conoscenza della lingua, inoltre, permette di esprimere bisogni, necessità, problematiche e di comprendere quali siano i diritti loro riconosciuti – in qualità di msna - sul territorio italiano.

Risulta fondamentale – afferma Laura Cucinelli, Direttore della Cooperativa CivicoZero Onlusfar sì che una volta avviato, questo percorso non venga bruscamente interrotto, privando i ragazzi di un’opportunità di crescita determinante per le sorti del loro futuro. A Civico accogliamo quotidianamente giovani che arrivano a Roma con un bagaglio di esperienze personali molto spesso devastanti. Qui, partendo dalla scuola, li aiutiamo a ritrovare la propria dimensione di adolescenti e a ricostruire il proprio sé, accompagnandoli in un percorso finalizzato all’autonomia”.

La campagna ZeroScuola il diritto di imparare prevede diversi eventi di raccolta fondi ed iniziative benefiche che saranno realizzate nel corso del 2020 grazie alla preziosa collaborazione di realtà virtuose del territorio romano quali l'osteria GrandMa, Moggio Vineria, Come Se Gallery Bar e Ex Circus.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 26 gennaio al GrandMa: nel cuore del Quadraro Vecchio, il locale ospiterà un aperitivo con DJ set, parte del cui ricavato sarà devoluto a CivicoZero Onlus. La serata sarà intervallata dalla lettura di alcuni brani tratti dai Griot (pubblicazione periodica del laboratorio di scrittura di CivicoZero) che ha ispirato lo stesso Chef e proprietario Lorenzo Leonetti per la realizzazione di un piatto speciale, il Griot. Per tutta la durata della campagna, scegliendo dal nuovo menu il piatto Griot, i clienti dell’osteria sosterranno la Scuola di Italiano di CivicoZero Onlus, aiutando decine e decine di ragazzi ad imparare l'italiano e a realizzare il proprio futuro ed i propri sogni.

Da anni conosco e collaboro con CivicoZero Onlus e l’idea di creare per loro un piatto - Pollo stufato alla mediorientale con cipolle rosse agrodolci e mandorle tostate, servito con pita a lievitazione naturale cotta in piastra - dedicando parte del ricavato alla raccolta fondi per la campagna ZeroScuola il diritto di imparare, mi ha entusiasmato fin da subito. Non vedo l’ora di sperimentare questa nuova forma di collaborazione per sostenere Civico coinvolgendo anche i clienti dell’osteria, oltre che attraverso gli inserimenti formativi già avviati con alcuni ragazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CivicoZero Onlus       
La Cooperativa CivicoZero Onlus si impegna ogni giorno per offrire supporto, orientamento e protezione a minori stranieri non accompagnati e neomaggiorenni che, giunti soli in Italia, si trovano in situazioni di marginalità sociale, a rischio di devianza, sfruttamento e abuso. Garantisce loro il miglioramento delle condizioni di vita ed il rispetto dei loro diritti, accogliendoli in un luogo protetto e agendo attraverso un intervento multidimensionale. Al fine di offrire un’opportunità che risponda alle esigenze specifiche di ogni ragazzo, la metodologia adottata è stata costruita negli anni sulla base dell’impegno quotidiano e della costante analisi dei bisogni ed è frutto di azioni e processi di rete con servizi territoriali ed istituzioni che si occupano dei minori soli in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trucchi e consigli per studiare meglio

  • Casina di Raffaello: doposcuola per scuola dell'infanzia e primaria a Villa Borghese

  • Casal Bruciato: Autostrade per l’Italia dona lavagne e tablet agli studenti dell’istituto “F. Celli”

  • Corecom Lazio e garante dell'infanzia del Lazio: più fondi alle famiglie per la didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento