Scuola dell'infanzia capitolina, al via iscrizioni per l'anno scolastico 2020-21

Termini aperti dall’8 al 29 gennaio 2020. Raggi: “Importante occasione di crescita e socializzazione per i più piccoli”

Dall’8 gennaio si sono aperte le iscrizioni alla Scuola dell’Infanzia Capitolina per l’anno scolastico 2020-21. La frequenza è gratuita ed è dedicata ai piccoli tra i 3 e i 6 anni di età. L’avviso pubblico per l’iscrizione è disponibile on line sul sito di Roma Capitale. Per presentare o perfezionare la domanda ci sarà tempo fino al 29 gennaio.

Come presentare domanda d'iscrizione

La domanda di iscrizione deve essere presentata esclusivamente on line attraverso il portale di Roma Capitale, sulla pagina “Servizi online: Iscrizioni e Graduatorie Scuole Capitoline dell’Infanzia” (raggiungibile dalla home page attraverso il percorso Servizi - Scuola - Scuola dell’Infanzia).

La Scuola dell’Infanzia Capitolina apre il 15 settembre e termina il 30 giugno di ogni anno, con sezioni sia a tempo pieno che a tempo antimeridiano. Per ulteriori informazioni o richieste di assistenza è possibile contattare il Contact Center Chiamaroma 060606 o gli Uffici Relazione con il Pubblico e i Punti Roma Facile Municipali riportati nel bando.

“La Scuola dell’Infanzia rappresenta un’occasione importante per la crescita e la socializzazione dei bambini dai 3 ai 6 anni. Questo servizio punta alla positiva inclusione dei più piccoli, riconoscendo le esigenze e rispettando i tempi di apprendimento di ciascuno, accompagnando così il processo di accoglienza, ambientamento e incontro”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Il nostro obiettivo è garantire la piena partecipazione e inclusione dei bambini, accompagnandoli lungo il percorso di inserimento nel contesto scolastico e sociale. Nel rispetto dei tempi di ciascuno, indipendentemente da diversi contesti personali e sociali, la Scuola dell’Infanzia mira infatti allo sviluppo dell’apprendimento, della socialità e dell’identità della persona in collaborazione con le famiglie. Ringrazio gli uffici capitolini, i Municipi, gli insegnanti e tutte le persone che si impegnano ogni giorno nelle nostre scuole, creando un valore aggiunto per la crescita dei più piccoli e per l’intera comunità”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Veronica Mammì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le lauree più richieste dal mercato del lavoro: ecco i primi dati del 2020

  • Da Anagnina a Tor Vergata, ecco la linea speciale 20L

  • Zeroscuola, il diritto di imparare: corsi di italiano per minori stranieri non accompagnati

  • Lavoratori italiani tra i peggiori in Europa per livello di istruzione

Torna su
RomaToday è in caricamento