Mensa scolastica, come fare richiesta e quanto costa

Il servizio mensa attivo in tutti gli istituti statali e comunali (e anche in molte scuole provate) è molto utile alle famiglie, ma come richiederlo e quanto costa al mese? Ecco tutto quello che c'è da sapere

La mensa scolastica è un servizio attivo in tutte le scuole pubbliche e private (dall'asilo nido alla scuola media) e anche presso molti istituti privati. Si tratta del servizio di refezione del quale i bambini possono usufruire direttamente all'interno della loro struttura scolastica. Non serve dunque che la mamma prepari il pranzo da casa, come si faceva anni fa, ma pagando una quota mensile, al bambino sarà servito, quotidianamente, primo, secondo, contorno e frutta e anche la merenda di metà mattinata.

Il servizio di mensa scolastica è fondamentale per quei genitori che, per ragioni di lavoro o di logistica della scuola, vanno a riprendere i loro bambini dopo l'ora del pranzo (solitamente alle 14,30 o alle 16). Ma come farne richiesta? E quanto costa al mese?

Mensa scolastica a Roma, come funziona

Roma Capitale, quotidianamente, offre il servizio di ristorazione scolastica a circa 144mila  bambini delle sezioni primavera e ponte, delle scuole dell'infanzia comunali e statali, delle scuole primarie e secondarie di primo grado. L'obiettivo del servizio mensa, come si legge anche sul sito di Roma Capitale è quello di favorire una grande alleanza tra scuola e famiglia e di assicurare agli studenti una dieta sana ed equilibrata durante tutto l'arco della giornata, a  scuola e a casa.

Infatti, la dieta proposta negli istituti scolastici romani statali e comunali segue sempre delle linee guida nutrizionali e cambia stagionalmente. 

 

Mensa scolastica a Roma, come fare richiesta

Per fare richiesta del servizio mensa scolastica, è necessario che ogni famiglia presenti l'ISEE familiare. I tempi per la presentazione di questo documento sono solitamente comunicati attraverso la scuola stessa e il Municipio provvede alla stampa di manifesti e volantini che vengono distribuiti alle scuole. I termini di consegna variano di anno in anno ma, solitamente, la presentazione va fatta a partire dal mese di maggio e non oltre il mese di settembre. 

In base all'ISEE sarà così recapitato ad ogni utente fruitore del servizio, un conto corrente postale relativo alla quota contributiva. Il conto corrente arriverà tramite Poste italiane o sarà consegnato a mano dalla maestra. 

Hanno diritto ad usufruire del servizio mensa scolastico tutti i bambini iscritti alla scuola dell’infanzia, primaria e secondaria statale e comunale che, nelle ore pomeridiane, svolgono attività didattiche curriculari e no. Il servizio viene richiesto dalle Istituzioni Scolastiche, relativamente ai rientri pomeridiani Tempo Pieno o Tempo modulare.

Offrono servizio mensa anche gli istituti privati ma, in questo caso, tariffe e modalità di richiesta vanno chieste direttamente all'istituto scolastico. 

Qui tutte le informazioni utili, i menu, le diete speciali e tutto ciò che riguarda il servizio mensa nelle scuole di Roma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La classifica dei migliori licei di Roma: ecco chi prepara meglio gli studenti al futuro

  • Favole al telefono per nonni e compagni in quarantena: l'iniziativa di una scuola romana

  • Università a distanza: Sapienza mette a disposizione 35mila sim gratuite da 100GB

  • Buoni alloggio, 4 milioni di euro per studenti universitari: chi può richiedere il contributo

  • Studenti in classe una volta a settimana: i presidi dicono sì dopo l'appello dello psicoterapeuta Federico Bianchi di Castelbianco

  • #SappiamoFareMeglio, il contest Lumsa: la sfida al Covid parte dagli studenti universitari

Torna su
RomaToday è in caricamento