Scuola

"Dare voce e strumenti alla creatività", nel Lazio sette scuole vincono il concorso FILA

Il concorso “Cento di questi anni”, lanciato nell’anno scolastico 2019-20 e prorogato per restare al fianco degli insegnanti e degli studenti, conferma la vitalità e la forza creativa della scuola

Proclamati i vincitori di “Cento di questi anni”, la special edition di Premio GIOTTO La Matita delle Idee e Premio LYRA, i concorsi che F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini porta nelle scuole italiane ormai da diversi anni. Premiate sette scuole del Lazio: quattro le scuole vincitrici nazionali e tre regionali.

L'obiettivo è quello di "supportare e dar voce alla creatività, al fianco degli studenti questo periodo storico unico, tra rallentamenti e didattica a distanza,-si legge in una nota- fino a sottolineare con ancora più forza la voglia dei ragazzi di fare, di impugnare una matita, di accendere e condividere la creatività".

Alle scuole vincitrici, FILA assegna una fornitura completa di prodotti per dare voce e forma alla creatività: colori e album GIOTTO per i più piccoli, LYRA e carte Canson per le scuole secondarie di primo grado per un valore di circa 3.500 euro per ogni assegnazione nazionale e di circa 1.000 euro per ogni regionale.

La stessa passione che coinvolge FILA e che l’ha spinta a prorogare l’edizione lanciata nel 2019, una decisione fortemente voluta per continuare a restare accanto a chi la scuola la vive e la anima.

  Quattro scuole del Lazio selezionate tra i vincitori nazionali

  • “La Covida”, Plesso Guido Alessi di Roma - Premio GIOTTO La Matita delle Idee, sezione primaria.
  • “Mirò and Co.”, Scuola Primaria Giovanni Palatucci di Roma - Premio GIOTTO La Matita delle Idee, sezione primaria.
  • “Pop beauty”, I.C. Anzio III di Anzio (RM), Premio LYRA.
  • “Noi l’arte l’impariamo al volo”, I.C. Piazza de Cupis di Roma, Premio LYRA

Gli elaborati delle scuole laziali si aggiungono ad altri 36 vincitori nazionali e 60 regionali, di cui altri 3 dal Lazio

  • “L'albero della vita, l'albero della speranza”, Scuola dell'Infanzia Giovanni Paolo II di Colaferro (RM) - Premio GIOTTO La Matita delle Idee, sezione infanzia.
  • “Lavoro di squadra”, Scuola Primaria Rio de Janeiro di Roma - Premio GIOTTO La Matita delle Idee, sezione primaria.
  • “La bellezza salva le cose”, I.C. Pio Fedi di Grotte Santo Stefano (VT), Premio LYRA.

Sono dunque 100 i vincitori totali. "Elaborati ricchi di talento, dal punto di vista tecnico e progettuale. Opere che sottolineano il grande impego degli insegnanti, capaci di orchestrare, in quest’edizione più che mai, il lavoro di bambini e ragazzi tra casa e scuola, guidandoli in un percorso conoscitivo ed espressivo intensissimo".

I due concorsi, naturalmente diversificati a seconda del ciclo scolastico, hanno poi accompagnato i partecipanti verso la stessa strada sotto la traccia “Cento di questi anni”, 100 anni di innovazione, 100 anni di pensiero creativo, 100 anni di rivoluzioni artistiche: sperimentare e contaminare con la libera espressione degli studenti, i linguaggi che l'arte dell’ultimo secolo ci ha regalato attraverso i colori, gli accostamenti, le forme, le tecniche e le azioni.

Infine oltre alla fornitura prevista per i vincitori, a tutti i 100 premiati, due libri firmati Fabbri Editori (per le scuole vincitrici del Premio GIOTTO La matita delle Idee) o un libro sul tema dell’arte fornito da Rizzoli Education (per gli istituti che hanno vincitori per il Premio LYRA).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dare voce e strumenti alla creatività", nel Lazio sette scuole vincono il concorso FILA

RomaToday è in caricamento