Sabato, 24 Luglio 2021
Formazione Eur / Viale dell'Oceano Pacifico

Progetto Young: con Euroma2 primo soccorso e sicurezza stradale entrano in 38 scuole

2300 alunni delle scuole elementari coinvolti nel Progetto Young. La sinergia pubblico-privato ha coinvolto anche CRI e Protezione Civile. Zanchi (Euroma2): "L'impegno sociale è importante. Spero che sia da stimolo per futuri volontari"

Educazione stradale, sicurezza della persona e primo soccorso, insegnati ai bambini delle  elementari. Sono 2300 quelli coinvolti nel progetto Young. Trentuno invece sono le scuole nei municipi VIII, IX e X che hanno aderito all'iniziativa, presentata lunedì 11 marzo in Campidoglio. 

Gli alunni presenti

Per lanciare il progetto Young, che torna ad Euroma2 dal 25 marzo al 5 aprile, la sala Protomoteca  ha visto la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni locali, di dirigenti e tanti volontari impegnati nel mondo dell'associazionismo, dalla Croce Rossa alla Protezione Civile. Ma soprattutto in Comune sono arrivati tantissimi bambini che hanno assistito, con sorprendente compostezza al lungo succedersi di interventi degli "adulti".

Da sx Davide Zanchi - Maria Rita Parsi - Andrea Pece-2

I volontari: eroi agli occhi dei bambini

D'altra parte, com'è stato sottolineato da Daniela Marziali, dirigente delle rete scolastica dei municipi VIII e IX, "i volontari hanno un grande appeal per questi bambini, sono visti come eroi". Ed è anche grazie a loro, al Gruppo di Protezione Civile Camelot Him ed alla Croce Rossa del Municipio IX, che i bambini possono essere formati su temi che, di solito, non trovano spazio nelle aule scolastiche. Anche perchè, ha sottolineato la dirigente, "i progetti inclusivi non mancano mentre è nota la difficoltà nel reperire risorse pubbliche". Ed è qui che entra in gioco il centro commerciale dell'Eur che, sostenendo l'iniziativa, ha permesso alle famiglie dei bambini coinvolti di non dover spendere neppure un euro.

I volontari del futuro

"Io sono un volontario della Croce Rossa da ben 43 anni – ha ricordato Davide M. Zanchi, presidente del Consorzio Euroma2 – e seguo questo progetto da quando è partito, ormai venti anni fa. Il mio auspicio – ha aggiunto - è che questa formazione possa invogliare i bambini a diventare, a loro volta, dei futuri volontari perchè e molto importante l'impegno nel sociale".

Per quanto riguarda l'investimento, Zanchi ha sottolineato la volontà del centro commerciale di offrire  sostegno alla crescita del territorio nel suo insieme". E proprio negli spazi di Euroma2 è prevista la realizzazione di un circuito automobilistico aperto alla partecipazione dei bambini. Lì gli alunni avranno la possibilità di mettere in pratica le regole basilari del primo soccorso e della strada. Temi su cui gli alunni presenti nella sala Protomoteca, incalzati dall'attore Sebastiano Somma che gestiva il ruolo di moderatore, hanno dimostrato di avere già ottima dimestichezza. 

L'economia dell'anima

Soddisfatta dell'iniziativa anche la professoressa Maria Rita Parsi, psicologa  e psicopedagogista dal 2012 componente del Comitato Onu per i diritti dei Fanciulli e delle Fanciulle. "La scuola  - ha ricordato davanti una platea molto attente – deve diventare sempre più un centro culturale – in modo che i bambini – possano diventare i portatori di una nuova luce" . Un obiettivo che si può raggiungere puntando sulla cultura, ma anche sulle sinergie con realtà in cui si realizza l'aggregazione, come i centri commerciali. "Questa è l'economia dell'anima" ha concluso la psicopedagostista ringraziando Euroma2 per aver sponsorizzato il progetto. I bambini, gli insegnanti e le istuzioni presenti in sala, sembrano aver apprezzato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Young: con Euroma2 primo soccorso e sicurezza stradale entrano in 38 scuole

RomaToday è in caricamento