Prime Minister, scuola di politica per giovani donne a Roma

Un progetto gratuito e apartitico, per ragazze tra i 14 e i 19 anni, che approda nella Capitale il 23 gennaio 2021

Una scuola di politica per giovani donne approda a Roma. E' Prime Minister, un progetto gratuito e apartitico, per ragazze tra i 14 e i 19 anni, che approda nella capitale il 23 gennaio 2021 con un titolo provocatorio e coinvolgente. 

Cambiare paradigmi consolidati, lottare contro gli stereotipi e fornire alle ragazze strumenti concreti per fare la differenza, guidare il loro futuro e quello della società in cui sono immerse: questi alcuni degli obiettivi che si prefigge l'edizione romana di Prime Minister.

35 le ragazze romane selezionate

A Roma saranno trentacinque le ragazze selezionate che beneficeranno gratuitamente di un percorso che parte dal confronto su tematiche importanti: dal potere alla sessualità, dalle STEM allo sport passando per le politiche locali e quelle internazionali, dai diritti LGBTQ+ all’immigrazione e che culminerà nello sviluppo di un progetto di cittadinanza specifico, sviluppato dalle studentesse durante il corso.

“Sono molto felice che Prime MInister approdi finalmente a Roma che, in quanto capitale d’Italia, in un momento cruciale della sua storia politica, ha bisogno di energie nuove, di paradigmi nuovi e, soprattutto, di risorse giovani. In una cornice nazionale e internazionale difficile, ripartire e scommettere sulle giovani donne è fondamentale - ha dichiarato Eva Vittoria Cammerino, attivista politica, co-fondatrice della Scuola e coordinatrice di Prime Minister Roma - Crediamo in un’Italia per donne a partire dalle ragazze: vogliamo che prendano consapevolezza dell’impatto che possono avere nella loro comunità e nella società assumendo ruoli di leadership. Tre anni fa quando con Movimenta, l’allora segretario Alessandro Fusacchia e Farm Cultural Park ci siamo immaginati questo percorso, non ci immaginavamo che sarebbe arrivato in così tante città d'Italia. Con le altre co-fondatrici siamo contente di annunciare che quest’anno oltre a Roma, Napoli e Favara partiranno anche Bari, Matera, Rieti”. 

Le lezioni di Prime Minister

Prime Minister “scuola di politica” interpreta il significato della parola politica nel suo senso più alto e nobile: empowerment, capacità di avere un impatto, senso critico, cultura civica e di credere nelle proprie idee nel rispetto della comunità in cui si vive. Prendersi cura della cosa pubblica.

Un sabato pomeriggio ogni 3 settimane da gennaio a luglio per incontrare e confrontarsi con speaker di altissimo livello  - quasi la totalità donne - scrittrici, deputate, attiviste, comunicatrici, esperte, imprenditrici, sportive, modelle, intellettuali, politiche, consigliere, giornaliste, scienziate, ricercatrici, registe, influencer:  Annalisa Corrado, Azzurra Rinaldi, Cathy La torre, Cecilia Roda, Cecilia Strada, Chiara Sfregola , Claudia Segre, Cristina Prenestina, Donata Columbro, Emiliana De Blasio, Floriana Ferrara, Francesca Fiore e Sarah Malnerich (Mamme di Merda), Isabella Borrelli, Jennifer Guerra, Luisa Rizzitelli, Maria Picardi, Marta Bonafoni, Martina Caironi, Martina Rogato, Massimo Milani, Michela Cicculli, Miriam Previati, Mirta Michilli, Nicoletta Luppi, Patrizia De grazia, Maria Rita Costanza, Veronica benini (Spora), Victoria Oluboyo Inioluwa e l’associazione Onde Rosa. 

Hanno inoltre aderito parlamentari di diversi schieramenti politici: Alessandro Fusacchia (MISTO), Rossella Muroni (LEU) Erasmo Palazzotto (LEU), Elvira Evangelista (M5S), Giusy Versace (FI). 

Madrina d’eccezione si conferma Francesca Cavallo - scrittrice bestseller, imprenditrice e attivista  - che quest’anno sarà chiamata a giudicare il progetto più interessante e d’impatto prodotto dalle ragazze nella graduation di luglio.  

Aprirà le porte della Scuola, che per il momento sarà in streaming, il 23 gennaio la vice-presidente della Regione Emilia Romagna Elly Schlein, insieme alle co-fondatrici di Prime Minister Eva Vittoria Cammerino, Denise Di Dio, Angela Laurenza e Florinda Saieva, a Isabella Borrelli, strategist del progetto e alle 12 volontarie del team romano.

A sostenere la scuola diverse realtà come la Global Thinking Foundation. 

Hanno infine aiutato nella diffusione la Fondazione Mondo Digitale e influencer come Fabiana Andreani, Arianna Borzacchelli, Francesca Palma.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 16 gennaio - le ragazze potranno candidarsi compilando il modulo sul sito www.primeminister.it. Le lezioni si terranno in collegamento streaming sicuramente fino a marzo 2021. Da aprile il team spera di poter offrire le lezioni in presenza in diverse sedi della Capitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università Europea di Roma, inaugurazione del nuovo anno accademico

  • Università LUMSA e ANGI: al via una nuova partnership su innovazione e sostenibilità

Torna su
RomaToday è in caricamento