Born2Code, l'Academy di coding di Groupama Assicurazioni "promuove" 14 talenti

Si è conclusa, con la consegna dei diplomi a 14 giovani talenti, la seconda edizione dell'Academy Born2Code promossa da Groupama e sostenuta da Maria Bianca Farina (Presidente Ania). Presente alla cerimonia di chiusura anche partner MAXXI, Softlab e Codemotion

Pierre Cordier e Maria Bianca Farina, foto @ufficiostampa

Si è conclusa lo scorso 12 aprile, presso gli spazi dell’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs, la seconda edizione dell’Academy di coding Born2Code, l’iniziativa promossa da Groupama Assicurazioni finalizzata alla valorizzazione di 14 giovani talenti formati nella professione di Front End Developer, una fra le figure più richieste sul mercato.

Concretezza nei contenuti, approccio disruptive e lezioni hads-on con laboratori didattici hanno caratterizzato la didattica dell’Academy e portato il prestigioso patrocinio di ANIA nonché il supporto di prestigiosi partner che hanno confermato il sostegno al progetto quali Softlab, leader in ambito informatico, MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, simbolo di innovazione e cultura e promotore di Hackathon e Codemotion, piattaforma che supporta la crescita professionale degli sviluppatori mettendo in contatto professionisti IT, community tech e aziende, fornitore della didattica.

Born2Code, Pierre Cordier: "Oltre il 95% dei partecipanti ha trovato lavoro"

Ad aprire la giornata conclusiva della seconda edizione di Born2Code sono state le parole di Pierre Cordier Amministratore Delegato e Direttore Generale di Groupama Assicurazioni:

“Groupama Assicurazioni è una compagnia sensibile alla valorizzazione dei giovani talenti e all’innovazione. Questa iniziativa ha mostrato sin dalla  prima edizione risultati straordinari, con oltre il 95% dei partecipanti che ha trovato impiego al termine del corso. Questo perché Born2Code da accesso a un percorso formativo gratuito dalle qualità eccellenti e risponde all’esigenza di formare professioni innovative. Tutto questo grazie al supporto dei nostri partner che continuano a sostenere la nostra Academy”.

Il sostegno dell'Ania e le parole del presidente Maria Bianca Farina

Presente negli spazi dell'Hub di LVenture anche Maria Bianca Farina, presidente dell'Ania (Associazione Nazionale fra le imprese assicurative) e ospite d’eccezione nella giornata conclusiva di Born2Code, la quale ha parlato in modo approfondito del delicato tema dell'occupazione giovanile, ponendo l'attenzione sulle nuove professionalità:

“Mai come oggi abbiamo il dovere di investire sui giovani, perché sono il nostro futuro. È importante che siano in grado di affrontare le sfide di un mercato del lavoro che si sta trasformando rapidamente. In questa ottica abbiamo dato vita all'osservatorio “Innovation by ANIA”: per osservare, sperimentare e investire sui nuovi talenti. L’innovazione è, infatti, la risposta ai grandi cambiamenti che stiamo vivendo e aiuterà le assicurazioni ad accrescere il loro fondamentale ruolo sociale ed economico per la tutela e lo sviluppo del Paese”.

La tavola rotonda di Born2Code

La cerimonia è proseguita con una tavola rotonda sulla “Sinergia e cooperazione tra pubblico e privato con i rappresentati delle aziende partner nelle figure di Pietro Barrera, Segretario Generale MAXXI, il quale ha sottolineato come le professioni "digitali" siano ormai strettamente legate al'operato degli artisti, Pierre Cordier, Amministratore Delegato, Vincenzo Manfredi, Direttore Relazioni Istituzionali, e Chiara Russo, Amministratore Delegato Codemotion, la quale ha spiegato l'importanza di avvicinare anche le ragazze al mondo del "coding", sin da bambine, perché la professione di Front End Developer non è solo rivolta al mondo maschile.

La giornata si è conclusa con la consegna dei diplomi ai partecipanti ed è stata l’occasione per rinnovare la volontà di proseguire con l’Academy che nella sua prossima edizione presenterà un format totalmente rinnovato. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le lauree che fanno trovare lavoro

  • La nuova mensa è plastic free e illuminata a led: svolta green alla Sapienza

  • Giurisprudenza a Ostia, RomaTre lancia la sfida: al via il nuovo corso all'università del mare

  • La John Cabot University diventa plastic free

  • Vuoi diventare influencer? Arriva il corso di laurea che puoi seguire da casa

  • Corsi di inglese (gratuiti) per stranieri in biblioteca

Torna su
RomaToday è in caricamento