“Viaggio all’ isola di Sakhalin” in scena all'Argentina

Uno spettacolo emozionante che vede protagonisti molto speciale e la regia di due donne decisamente straordinarie. Nell'ambito del Festival dell'arte reclusa - 2014 sarà in scena al Teatro Argentina il 19 e 20 settembre 2014, lo spettacolo "Viaggio all' isola di Sakhalin", liberamente ispirato ad Anton Cechov e Oliver Sacks.

Protagonisti i detenuti attori della compagnia del carcere di rebibbia n.c., ideazione Laura Andreini Salerno, drammaturgia Valentina Esposito, regia di Laura Andreini Salerno e Valentina Esposito. la compagnia, che tanto successo ha riscosso con la vittoria dell'orso d'Oro a berlino nel 2012 con il film "Cesare deve morire" diretto dai fratelli Taviani, sarà in scena a Roma con uno spettacolo che vede la mano autoriale e registica tutta al femminile. La Fondazione Roma-Arte-Musei è main sponsor dell'evento e sostiene il progetto Teatro libero di rebibbia.

Da un decennio il Carcere di Rebibbia Nuovo Complesso ha "aperto" le porte alla Città con un Festival di spettacolo che trasforma la "Città Dolente" in un luogo di promozione culturale per artisti, attori, musicisti, autori, cittadini reclusi e cittadini liberi. La Ribalta - Centro Studi Enrico Maria Salerno coordina il progetto sotto la direzione di Laura Andreini Salerno e Fabio Cavalli, con la collaborazione artistica di Valentina Esposito.

In accordo con il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e la Direzione della C.C. Roma Rebibbia N.C., si offrono ai cittadini reclusi laboratori di formazione e corsi di specializzazione ai mestieri dello spettacolo. Al pubblico si propone un ricco Cartellone fra teatro, musica, cinema che ha trasformato Rebibbia N.C. in uno dei principali teatri della Capitale per qualità della proposta artistica ed affluenza di pubblico (oltre 10.000 spettatori ogni anno).

Nel 2012 i detenuti-attori della Compagnia, guidati da Fabio Cavalli, hanno accettato la sfida lanciata dai fratelli Taviani: portare al cinema il Giulio Cesare di Shakespeare. Così è nato il film Cesare deve morire, co-prodotto dal Centro Studi Enrico Maria Salerno, vincitore dell'Orso d'Oro alla Berlinale, che ha proiettato l'esperienza di Rebibbia a livello internazionale.

Viaggio all'isola di Sakhalin si ispira all'esperienza che Anton Cechov - nell'esercizio della sua professione di medico - fece alla fine dell''800 visitando l'Isola-Prigione all'estremo oriente della Russia. Allo sconvolgente reportage cechoviano sulle condizioni di detenzione, si intreccia il racconto di una delle più sorprendenti esperienze dello scienziato cognitivo Oliver Sacks. Nell' "isola dei senza colore" Sacks incontra uomini e donne che l'isolamento ha reso ciechi ai colori - "acromatopsia" è il nome scientifico della malattia diffusa da un gene misterioso. Lo spettacolo intreccia dramma e commedia, seguendo la traccia del medico che prova a sconfiggere, con la passione dello scienziato-missionario, quel male terribile che è la "cecità degli affetti": il male che colpisce in ogni tempo, luogo e condizione, coloro che vivono reclusi e privati delle fondamentali relazioni umane e affettive.

I detenuti - attori della Compagnia del carcere romano di Rebibbia N.C. lasciano il teatro del penitenziario per debuttare sulle tavole di un palcoscenico "libero": quello dell'Argentina. L'evento è di straordinaria rilevanza etica e artistica. E' un premio straordinario per l'impegno e la serietà del lavoro dei detenuti - attori, per l'eccellenza artistica raggiunta dal Teatro di Rebibbia, per lo sforzo organizzativo congiunto del Teatro di Roma e del Centro Studi Enrico Maria Salerno. La Direzione di Rebibbia N.C., il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e la Magistratura di Sorveglianza operano con straordinaria determinazione per il realizzarsi dell'evento. Il Corpo della Polizia Penitenziaria offre come sempre una eccezionale prova di disponibilità nel fornire ogni garanzia al più sereno svolgimento della manifestazione. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria. Per prenotare è necessario accreditarsi all'indirizzo e-mail laribalta@tiscali.it o ai numeri: 069079216 e 0690169196

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Sunset Drive In, il cinema estivo all'aperto a Cinecittà

    • dal 3 luglio al 3 ottobre 2020
    • Cinecittà Studios
  • Apre Il Regno di Babbo Natale: un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento