"Via Matris" al Teatro Kopò

Rendere attuale un classico senza tempo. Partire da qui. Contaminazione, sperimentazione, ma nel totale rispetto della sua bellezza ed unicità.

Un classico ancora vivo e pieno di forza, uno dei più longevi e celebrati testi mai scritti, rappresentato ed osannato in tutto il mondo, in cui si sono immerse le più straordinarie attrici internazionali, portarlo in scena attraverso un lavoro accurato e sensibile di riadattamento, contaminarlo, appunto, con sfumature diverse, nuove, al contempo ancor più classiche del classico da cui si parte, creando una fusione con la Tragedia greca, madre immortale di ogni forma di dramma viscerale, struggente.

Farne un grido di protesta attuale, altresì, una denuncia sociale verso ogni forma di assoggettamento femminile, attualizzare il tema portandolo all'oggi, all'ancora arretrata visione della donna, in troppi ambiti, come essere inferiore, subalterno e succube al e dell'uomo, vittima di soprusi e violenze.

Rendere tutto questo attraverso un percorso emozionale ed emblematico, rispettoso, però, di una straordinaria trama già tessuta sapientemente, intrecciandone i fili sublimi con altri più moderni, arricchendola di simboli, di metafore, di immagini.
Questo è Via Matris, è tutto questo e molto altro ancora. E' la sottile linea di demarcazione tra sacro e profano, tra verità e apparenza. E' un viaggio senza tempo nella forza immane della maternità e dell'amore, dell'essere donna e dell'essere uomo. E' la cronaca di una vita, con tutto il suo buio e le sue ombre, con gli ostacoli apparentemente insormontabili, ma anche, e soprattutto, con tutta la sua tenace, fortissima volontà, ripagante, alla fine del viaggio, dei silenzi e delle menzogne, dei dolori e delle sopportazioni più umilianti.
Un viaggio che parte dalla disperazione per approdare, non senza lividi e ferite, al riconoscimento, alla consapevolezza, alla verità di un continuo errare. Perché la meta è un altro viaggio, un viaggio nuovo da intraprendere.

Cast

Maria Antonietta D'Erme

Federica Gumina
Fabrizio Rendina
Carlo Studer
Luciano Tribuzi
Simone Ballabio
Edoardo Busterna
Salvatore Cuomo
Silvia Petri

Regia Carlo Studer
Aperitivo e Spettacolo 10,00 €.
(Tessera associativa non inclusa nel prezzo)

Nelle vicinanze del Teatro i nostri soci potranno parcheggiare l'auto anche in un parcheggio al coperto in Via Scribonio Curione, 41 (due ore 2€ anziché 3€, dall'ora successiva la tariffa sarà di 1€/h

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Sunset Drive In, il cinema estivo all'aperto a Cinecittà

    • dal 3 luglio al 3 ottobre 2020
    • Cinecittà Studios
  • Apre Il Regno di Babbo Natale: un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento