Iacchetti reinterpreta Gaber

Iacchetti riscrive a suo modo le canzoni del Gaber in bianco e nero, quello della tv degli anni 60, le arrangia e le contamina con le musiche di oggi. Così in "Barbera e Champagne" troveremo anche Zucchero e Giovanotti, in "Porta Romana" citazioni sud americane e di E.Jannacci. 

E ogni due canzoni un monologo scritto da Iacchetti e Centamore sull'attualita', nella piena tradizione del Teatro canzone. Una proposta di un Gaber gioioso quindi, Iacchetti ne' lo imita ne' lo interpreta. Esegue un lavoro originale e particolare per ricordare uno tra i nostri piu' grandi artisti del '900. Mario Luzzato Fegiz scrive sul Corriere della Sera " geniale scempio dell'Enzino nazionale". 2 ore di show, con 4 straordinari musicisti e un'impianto scenico coloratissimo dalle sculture luminose di Marco Lodola. Chiedo Scusa al Signor Gaber è in scena al Teatro Lo Spazio. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Sunset Drive In, il cinema estivo all'aperto a Cinecittà

    • dal 3 luglio al 3 ottobre 2020
    • Cinecittà Studios
  • Apre Il Regno di Babbo Natale: un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Festa del maritozzo, 30 proposte dolci e salate da Eataly

    • dal 2 al 4 ottobre 2020
    • Eataly Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento