Solastalgia, la mostra degli studenti al Mattatoio di Testaccio

Dal 22 al 28 novembre gli spazi del Padiglione 9A del Mattatoio di Testaccio ospiteranno Solastalgia, una mostra a cura delle studentesse e degli studenti della IX edizione del Master in Management delle Risorse Artistiche e Culturali, promosso a Roma dalla Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.

L'evento trae ispirazione dalle riflessioni del filosofo australiano Glenn Albrecht, il quale ha coniato il termine 'solastalgia' per descrivere il malessere fisico e psicologico causato negli individui dai cambiamenti ambientali.

Il sentimento della 'solastalgia' assumerà forma visiva di volta in volta attraverso le immagini oniriche di David Ellingsen, la videoart immersiva di Isabelle Hayeur, l'archivio dell'effimero rappresentato dalle sculture di Laura Pugno, gli scatti potenti e suggestivi di Andrea Abati e Mario Cruz, che indagano gli effetti dell'inquinamento ambientale, i reportage di Michele Amoruso, che esplorano le conseguenze dell'emergenza abitativa e dell'avvelenamento industriale, la fotografia di Claudia Pajewski, che evoca l'impotenza di fronte alle catastrofi naturali e le immagini manipolate di Paolo Della Corte e Alessandro Toscano, che rappresentano l'impatto del turismo di massa.

Al tempo stesso, l'evento intende testimoniare la crescente volontà di cambiamento generata dalla consapevolezza dell'effetto dei cambiamenti ambientali su territori, comunità e individui. Attraverso i contributi audiovisivi di personalità accademiche e di rappresentanti di istituzioni museali e culturali, il pubblico sarà invitato a scoprire pratiche alternative e modelli sostenibili di sviluppo, in particolare nel sistema di gestione dei beni culturali.

Solastalgia è l'ottava mostra organizzata negli anni - su preciso impulso del Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale che la promuove - dagli studenti del Master, percorso formativo di consolidato valore che, sotto la direzione scientifica del Prof. Giovanni Puglisi, è giunto quest'anno alla sua IX edizione, grazie anche all'impegno didattico e culturale dell'Università IULM. Realizzata con la collaborazione dell'istituto Camôes e dell'Ambasciata del Portogallo in Italia, la mostra sarà aperta al pubblico dal 22 al 28 novembre 2019. L'inaugurazione si terrà venerdì 22 alle 18.00. L'ingresso è gratuito per tutta la durata dell'evento.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Alberto Sordi, mostra nella sua villa a 100 anni dalla nascita

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Villa di Alberto Sordi
  • I Marmi Torlonia, la mostra ai Musei Capitolini

    • dal 25 settembre 2020 al 27 giugno 2021
    • Villa Caffarelli

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Alberto Sordi, mostra nella sua villa a 100 anni dalla nascita

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Villa di Alberto Sordi
  • "Balloon Museum", il primo museo del palloncino in un'ex deposito Atac a Roma

    • dal 11 febbraio al 14 marzo 2021
    • ex Deposito Atac, Pratibus District
  • I Marmi Torlonia, la mostra ai Musei Capitolini

    • dal 25 settembre 2020 al 27 giugno 2021
    • Villa Caffarelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RomaToday è in caricamento