Eventi Castro Pretorio

Il San Valentino degli amanti sbarca in italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Mistress Day in grande stile con regali generosi, luci soffuse e prenotazioni al ristorante. Programmi noiosi, invece, per il S.Valentino solo cioccolatini e cena in casa. Il 73% degli italiani festeggerà l'amore fedifrago.

Roma, 09 febbraio 2012 - Le ricorrenze d'oltreoceano esercitano un forte ascendente sulle abitudini di noi italiani. L'ultima tendenza arriva da New York e consiste nel celebrare la festa degli innamorati a due riprese. Non si tratta, però, di un eccesso di dedizione nei confronti del partner. Mentre alla dolce metà resta dedicato il S.Valentino, al calendario (dei fedifraghi) si aggiunge una nuova festività: il Mistress Day.

Per dirla a modo nostro, il 13 febbraio ricorre il S.Valentino degli amanti e il 73% dei nostri connazionali lo festeggerà. A rivelarlo, un sondaggio condotto da Ashleymadison.com, portale di incontri extra-coniugali per eccellenza.

"Nella grande mela, per il giorno precedente al S.Valentino si registra un numero altissimo di ordini dai fiorai così come di prenotazioni nei ristoranti - spiega Axel Baccari, country manager italiano di Ashley Madison - Organizzare due feste consecutive, per il partner e per l'amante, richiede oltre ad una buona dose di fantasia, un pizzico di furbizia in più e gli italiani non saranno sicuramente da meno dei newyorkesi."

Per la maggior parte degli utenti di casa nostra, infatti, per il Mistress Day tutto sarà sapientemente calcolato.. a partire dalla location. Il rendez-vous con l'amante avverrà in un ristorante appena fuori città, poco frequentato da amici, familiari e colleghi (38%) o in locali molto discreti con luci soffuse (27%). Una buona percentuale di utenti maschili (35%) dichiara, invece, di aver prenotano nello stesso posto per entrambe le serate, con il benestare di camerieri e barman.

Donne

Le signore di casa nostra non si affideranno a scuse banali per allontanarsi da casa nella serata del 13 febbraio. Il 54% delle iscritte femminili si giustificherà con doverose visite di cortesia a genitori o familiari, il 36% racconterà di un'amica alle prese con una crisi emotiva. Onore all'igegno in entrambi i casi: mariti e fidanzati non vorranno mai accompagnarle. Le più coraggiose, il 10%, azzarderanno un viaggio di lavoro per potersi concedere un'intera notte fuori con l'amante. La promessa di tornare in tempo per festeggiare il S.Valentino non desterà nessun sospetto.

Il 68% prevede di concludere la serata ad un orario accettabile, per non dare troppo nell'occhio mentre il 32% si concederà, senza troppi problemi, un post cena in un hotel con l'amante. "Quest'anno sono state più numerose le richieste per il 13 febbraio che quelle per il giorno di S. Valentino - dichiara Marco Caroselli, titolare del B&B Suites Trastevere - Molte erano espressamente per 'poche ore' ma abbiamo preferito rispettare la politica della nostra struttura e rifiutare, non forniamo servizi a 'brevissima scadenza' a prescindere dalla natura della richiesta... anche se il dubbio che in questi casi ci sia il tradimento di mezzo è legittimo."

Il desiderio della maggior parte delle donne di Ashleymadison.com è farsi corteggiare (21%), ricevere dei regali piccanti (18%) e sentirisi desiderate (13%) oltre che soddisfatte a letto (48%). Sognano, inoltre, che l'amante le omaggi romanticamente con un solo fiore (per il 27% delle iscritte un bouquet sarebbe difficile da giustificare) ma soprattutto con il tempo e la dedizione necessari per lunghi preliminari (32%) e orgasmi multipli (41%).

Dopo un Mistress Day soddisfacente, proporranno ai mariti alternative decisamente più scontate e banali per il S.Valentino: cinema (41%), passeggiata (12%) o cena a casa (34%).

Uomini

Gli utenti maschili di Ashleymadison.com lasceranno mogli e fidanzate a casa il 13 Febbrario con le classiche scuse passepartout: palestra (16%), cena con gli amici (31%) o scadenze improrogabili a lavoro con annessa serata in ufficio (53%).

La tradizione di regalare alle compagne fiori o cioccolatini salverà, poi, il portafogli dei fedifraghi. Con un budget di circa 25 euro per il S.Valentino, la maggioranza riuscirà a spendere per l'amante più del triplo: ben 95 euro circa. La scelta del 62% ricade sui gioielli, perlopiù bracciali o orecchini, il 38% opta per un raffinato capo di lingerie.

Lo scopo è quello di sedurre la propria amante come un vero gentleman (35%), di fare l'amore con una donna diversa dalla propria partner abituale (27%) o semplicemente di trascorrere una serata senza inibizioni (12%). Il 26% degli uomini dichiara, invece, di trovare elettrizzante l'idea di essere trasgressivi il giorno prima di San Valentino.

Il loro sogno proibito? Che l'amante indossi lingerie sensuale (22%), tacchi alti (17%) o abiti neri fascianti (19%) e che gli dedichi un pò di sesso orale (42%).

Chi non ha un'amante fissa con cui festeggiare la nuovissima ricorrenza si ripromette di aprire la caccia... dopo tutto S.Faustino è dietro l'angolo!


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Valentino degli amanti sbarca in italia

RomaToday è in caricamento