Lunedì, 21 Giugno 2021
Eventi Cinecittà

Parent Project Bikers per fermare la distrofia muscolare di duchenne e becker

La 24Ore di Roma, che si svolge dal 2006 sempre nel mese di settembre, dura praticamente due giorni e consiste in una staffetta in mountain bike

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Una grande passione per la mountain bike si trasforma in un evento di solidarietà dedicato a migliaia di bambini e ragazzi che lottano ogni giorno per sconfiggere la grave malattia genetica rara

Roma, 12 settembre 2012 - Sono otto i campioni del Team "Parent Project Bikers" che, dal 14 al 16 settembre 2012, parteciperanno alla 24h di Roma per sostenere l'associazione di genitori, Parent Project Onlus, che da anni lavora per garantire a tutti i pazienti, e alle loro famiglie, una vita di qualità e il diritto al futuro.

Il team, che correrà con i colori della onlus nella categoria "Fannulloni", è composto da Fabio Angeletti (capitano), Fabio Massimo Carpita, Maurizio Brauzzi, Giorgio Baiocco, Valter Doro, Valter De Angelis, Roberto Caltarigi e Antonio Carosi.

La 24Ore di Roma, che si svolge dal 2006 sempre nel mese di settembre, dura praticamente due giorni e consiste in una staffetta in mountain bike. Si partecipa come cicloamatori "agonisti" (atleti tesserati) in squadre suddivise in categorie da 2, 4 ed 8 componenti, tandem, da solitari nell'apposita categoria "Unico". Poi ci sono i cicloamatori "non agonisti" della categoria "Fannulloni" (squadre composte da uomini, donne di 8 componenti - anche misti) e si percorre per 24 ore "non stop" un percorso di circa 7,5 km situato all'interno del Parco degli Acquedotti zona Tuscolana - Cinecittà (Roma). www.24hroma.it/24h-roma

Parent Project Onlus, l'associazione di genitori fondata nel 1996, è impegnata nel finanziamento della ricerca scientifica e nell'elaborazione di programmi socio-sanitari mirati a sostenere le persone affette dalla distrofia di Duchenne e Becker e le loro famiglie. Dal 2002, attraverso il Centro Ascolto Duchenne, fornisce gratuitamente un servizio di consulenza dedicato alle famiglie, agli specialisti, ai ricercatori e agli enti pubblici interessati all'approfondimento delle problematiche e agli sviluppi clinici della patologia. Oggi, le otto sedi regionali del CAD, seguono oltre 600 famiglie.

La Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker (DMD/BMD) è una malattia genetica causata da un'alterazione del gene della distrofina localizzato sul cromosoma X. Nell'età adulta, la degenerazione muscolare determina una grave compromissione del muscolo cardiaco, del diaframma e dei muscoli intercostali fino a rendere necessaria l'assistenza respiratoria. Attualmente non esiste una cura specifica ma, un trattamento clinico multidisciplinare e la presa in carico garantita attraverso la preparazione delle famiglie, hanno consentito di migliorare le condizioni generali e raddoppiare le aspettative di vita. In Italia sono oltre 5.000 i pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne/Becker.

Maggiori informazioni sulle attività di Parent Project Onlus è possibile averle chiamando al numero 06 66182811 o visitando il sito internet www.parentproject.it

Per sostenere le attività: c/c postale 94255007 - BCC Ag. 19 di Roma IBAN IT 38 V 08327 03219 000000005775 Donazione 5X1000 Firma nel riquadro "Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, ecc." C.F. 05203531008

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parent Project Bikers per fermare la distrofia muscolare di duchenne e becker

RomaToday è in caricamento