Progetto Easypop. Dalla Garbatella con colore!

L'artista Easypop sbarca alla Red Factory Roma con le sue opere per una mostra-evento dal titolo "Progetto Easypop, dalla Garbatella con colore!". Nel nuovo spazio espositivo della Red Factory Roma saranno esposte oltre 10 opere di questo artista che ha fatto dei paradossi e della fusione tra icone dell'immaginario con rimandi e omaggi alla storia dell'arte, il suo tratto distintivo e caratterizzante. Dopo una serie di collettive di successo, in cui il suo lavoro ha fatto sorridere provocato, disturbato ma soprattutto è stato apprezzato per ricerca, stile, concetti, il progetto Easypop si mostra in tutta la sua forza creativa, spaziando tra pop art, dada e concettuale. Uno stile che travalica steccati e codici piegandoli alla "necessità" dell'opera stessa e si propone come "medium" tra comunicazione, moda, estetica e dialettica. Di opera in opera, l'esposizione illustra le diverse tematiche che nel tempo hanno animato la ricerca artistica di Easypop, creando un ipotetico dialogo tra argomenti alti ed altri ritenuti più leggeri, in un percorso che dalla politica passa al manga per raccontare il nostro quotidiano. Articolato in sezioni tematiche, l'iter espositivo spazia, infatti, tra lavori ispirati ai personaggi delle più note serie animate ad altri nei quali la politica viene ripensata nei suoi simboli e soprattutto nei suoi volti. Dunque, da Jeeg Robot ad Angela Merkel. Una sezione ad hoc è dedicata alle carte, in cui Easypop rilegge capolavori della storia dell'arte internazionale attraverso eroi ed eroine del patrimonio pop nipponico. A fare da trait d'union tra le opere, l'ironia, la voglia di non prendersi troppo sul serio e di non prendere troppo sul serio addirittura la realtà. Il risultato è un'immersione nel nostro immaginario, un viaggio nel fantastico tra memoria e attualità, icone di ieri e di oggi, passioni dell'infanzia e riflessioni dell'età adulta, che inserisce il progetto Easypop nella più ampia rilettura del pop che sta interessando la scena artistica internazionale. Per l'esordio solista di Easypop, è stata scelta Red Factory Roma, il nuovo open loft di Garbatella inaugurato lo scorso 7 aprile e dedicato al coworking, alla comunicazione, agli eventi ed alle esposizioni. Un luogo condiviso, aperto, libero, con una filosofia ben precisa: fare rete, scoprire opportunità, conoscere, condividere, sperimentare. Red Factory Roma nasce negli spazi di in una ex falegnameria alla Garbatella: oggi, nei 200 mq dell'open loft, ci sono postazioni modulari di lavoro, aree riunioni, area relax e spazi mostre realizzati con oltre 2 tonnellate di tubi innocenti e legno. Uno spazio di ultima concezione che si appresta a imporsi come la realtà più innovativa nell'alveo della comunicazione e cultura della Capitale. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento