Eventi Centro Storico / Via dei Prefetti

Parla con Me chiuso, Dandini: "Contro di me diffamazione"

"Il programma andrà in onda da un'altra parte, ancora non so dove ma ci andrà". "Parla con Me" è stato cancellato a sorpresa dal Cda con un voto compatto dei consiglieri Pdl

Serena Dandini alla conferenza stampa per la chiusura di "Parla con me"

"Parla con Me" quest'anno non andrà in onda, nonostante tutto. Nonostante il direttore di rete Ruffini, il presidente Rai Garimberti e anche il direttore generale Lorenza Lei si siano dichiarati a favore della messa in onda del programma, ieri è arrivato lo stop da parte del CDA. Ha pesato il "no" compatto dei 5 consiglieri del PDL.

Tra i motivi principali dello stop il costo, troppo alto secondo alcuni, del programma. In un'affollata conferenza stampa al Caffè Fandango Serena Dandini dichiara: "Tutte falsità contro di me, dicono che io sia addirittura avida, la verità è che la Fandango praticamente ogni anno, da quando è in onda Parla con Me, riesce a ridurre del 6% il budget della trasmissione. Poi c'è la questione dei miei autori, dicono che ne abbia 14. Potrei averne anche 100: se mi mettono a disposizione 100 lire, io decido se prendere un autore che costa 100 lire o prenderne 100 con una lira a testa, non sforo di una lira; poi dicono che non voglia usare le risorse interne: il 70% del programma è fatto con le risorse Rai". Comunque sia, la cancellazione improvvisa del programma ha colto tutti di sorpresa.

La squadra di Parla con Me era convinta di andare in onda: "Lorenza Lei ci parlò del  problema dei costi e noi abbassammo i costi, ci parlò del format e noi ritoccammo il format. Il Direttore generale sembrava volerlo questo programma" racconta Domenico Procacci di Fandango. La Dandini gli fa eco: "Col direttore ci siamo lasciati a luglio che mi diceva che la Rai non poteva fare a meno del mio programma, ci ha chiesto di cambiare il format e che ci saremmo risentiti dopo 48 ore", invece dopo più di un mese è arrivato il CDA a stoppare tutto.

E' finita la storia delle interviste sul divano rosso? "No, assolutamente, non sappiamo su quale rete, ma Parla con Me andrà in onda. Ho paura però che mi denuncino - continua l'intervistatrice - il format l'ho inventato io ma non l'ho registrato, l'ho regalato alla Rai, quelli più scafati di me invece li affittano". Serena si interrompe e si mette a frugare nella sua borsetta, poi estrae un divanetto rosso, poi ci fa sedere sopra una Barbie-Dandini: "L'ho inventato io e questa ne è la prova.

Secondo il presidente Rai Garimbreti è stata una scelta "incomprensibile dal punto di vista aziendale". Il programma andava bene, allora quali sono i motivi reali della fine del programma? Quando viene chiesto alla Dandini se si senta in qualche modo censurata, lei risponde ironicamente: "io non credo che un'intervistatrice ageè e un paio di guitti possano fare paura a qualcuno". Qualcuno però, non è del tutto convinto. E' Michele Santoro che, intercettato in strada dai giornalisti risponde indirettamente: "Avete visto? è stata censurata anche la parola Censura. Se non ci sono ragioni aziendali per cancellare un programma, vuol dire che ci son altre ragioni... comunque Serena è un'amica e se c'è da aiutarla a fare il trasloco la aiuteremo"    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla con Me chiuso, Dandini: "Contro di me diffamazione"

RomaToday è in caricamento