Otello al Sala Uno Teatro

"Otello è un esempio folgorante di radiografia emotiva delle dinamiche umane. La passione amorosa, le strategie per il potere, la condizione del "diverso" sono orchestrate in una storia vorticosa di accadimenti, ma semplice e limpidamente profonda…
Una rivisitazione moderna a sei personaggi che procede come un thriller mozzafiato"

COMPAGNIA TAHERI E ZUCCARI

PRESENTA

Una produzione Teatro Eliseo

con

Hossein Taheri

Paolo Zuccari

Dajana Roncione

Elodie Treccani

Caterina Bertone

Beniamino Zannoni

Regia Paolo Zuccari

Aiuto regia Marco Canuto

Consulenza scene Fiammetta Mandich

Lo spettacolo ha debuttato lo scorso gennaio in prima nazionale al Sala Uno Teatro riscuotendo successo di pubblico e di critica.

Seconda puntata del progetto "riscrittura dei classici" di Hossein Taheri e Paolo Zuccari.

Dopo la trasposizione contemporanea del "Nemico del popolo" di Ibsen con "Acque sporche", arriva la storia moderna e potente dello straniero "Otello" in una nuova riscrittura.

Otello è un esempio folgorante di radiografia emotiva delle dinamiche umane. La passione amorosa, le strategie per il potere, la condizione del "diverso" sono orchestrate in una storia vorticosa di accadimenti, ma semplice e limpidamente profonda. Lo straniero qui è integrato perché è utile, attraente perché è diverso, ma per alcuni continua a non essere uno di noi, e va eliminato. Il piano prevede l'attentato alla sua salute psichica e si applica dettaglio per dettaglio nel territorio più fragile e delicato, quello dei sentimenti. La distorsione della realtà è la cornice che inquadra le azioni e i pensieri irrefrenabili di Otello. La distorsione s'intensifica sempre di più fino a contaminare persino le storie e i personaggi che circondano il generale. La guerra corre negli animi, nelle stanze, nella testa, in un dramma da camera dove ognuno è occupato a capire cosa c'è nella mente di un altro essere umano. Obiettivo: Otello deve umiliare e uccidere Desdemona. Ma Desdemona ed Emilia, la moglie di Iago, in questa trasposizione novecentesca non sono donne remissive, appartengono a una modernità che rivendica rispetto e parità. Quindi la posta si alza e lo scontro è violento. Saltano le procedure, l'amore stesso si nutre di una continua sfida alla morte, e pian piano tutti vengono sistematicamente eliminati: qualcuno resterà vivo alla fine? E chi sarà?

Una rivisitazione moderna a sei personaggi dell'Otello di Shakespeare che procede come un thriller mozzafiato, senza dare il tempo a nessuno di capire cosa stia realmente accadendo. La velocità governa i destini delle persone. E la morte, come spesso accade, si presenta irriconoscibile e senza essere prevista.

Sala Uno Teatro - P.za Porta San Giovanni, 10

Dal martedì al sabato alle 21 e la domenica alle 18

BIGLIETTI: intero 15 euro, ridotto 10 euro, - tess. 2 euro

Info Teatro: info@salaunoteatro.com - telefono +39 06 86606211

Info e prenotazioni spettacolo - via sms: 3925089828

Via email: teatro@explorart.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Teatri in movimento lungo l'acquedotto", stagione condivisa Teatro Studio Uno e Teatro Biblioteca Quarticciolo

    • dal 15 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Teatro Biblioteca Quarticciolo
  • Teatro de’ servi, una nuova doppia stagione

    • dal 24 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Teatro de' Servi
  • Teatro Lo Spazio, la stagione 2020-2021: tutti gli spettacoli

    • dal 15 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Teatro Lo Spazio

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento