Oltre il canile: riparte a Settembre il progetto scuola Avcpp e le attività assistite con gli animali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Dal 2004, oltre 3320 bambini coinvolti e più di 165 gli incontri organizzati

OLTRE IL CANILE: DA 11 ANNI

RIPARTE A SETTEMBRE IL PROGETTO SCUOLA AVCPP

E LE ATTIVITA' ASSISTITE CON GLI ANIMALI

Simona Novi: "Con i progetti di educazione e di attività assistita con gli animali svolgiamo un ruolo sociale, avviciniamo le persone agli animali ed apriamo i canili al territorio"

ROMA, 19 agosto 2014 - "Con la riapertura delle scuole, riparte il Progetto Scuola AVCPP e, per l'undicesimo anno consecutivo, i cani dei canili comunali di Roma entreranno nelle scuole di Roma. Dal 2004, oltre 3320 sono stati i bambini ed i ragazzi coinvolti nelle attività e più di 165 gli incontri organizzati, comprese visite al canile comunale Muratella" così Simona Novi presidente dell'Associazione Volontari Canile di Porta Portese, la onlus che dal 1997 gestisce i canili comunali di Roma Capitale.

I ragazzi seguono nel corso dell'anno lezioni in cui si spiega come approcciare un animale, si parla di sfruttamento animale, di volontariato e di abbandono e, alla fine dell'anno, sono invitati a svolgere un progetto collettivo in cui il gruppo inventa uno slogan o una campagna pubblicitaria su come promuovere le adozioni nei canili, come contrastare l'abbandono o il maltrattamento degli animali.

"Ma i cani in cerca di adozione non sono coinvolti solo nei progetti di educazione - racconta Simona Novi - Dal 1998 portiamo avanti progetti di Attività Assistita con gli Animali sia con l'Ufficio Servizio Sociale per i Minori che con i Dipartimenti di Salute Mentale. Grazie ai nostri tutor, inseriamo in canile minori sottoposti a provvedimenti giudiziari di "messa alla prova" impegnandoli in attività socialmente utili come opportunità educativa e persone con disagi di vario tipo (sia fisici che mentali): il "mediatore" (volontario o operatore AVCPP) aiuta la creazione di un "sentimento di sostegno" tra la persona e l'animale, una sorta di "comprensione" e aiuto silenzioso, spesso inconsapevole, che porta i due ad un rapporto di fiducia e complicità forse più facilmente raggiungibile tra animale-uomo che tra uomo-uomo".

"Riteniamo tali attività la dimostrazione di come i canili comunali di Roma siano inseriti nel tessuto sociale che li circonda, rendendo un servizio alla collettività".

Per info su come partecipare ai progetti, Associazione Volontari Canile di Porta Portese info@iolibero.org

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento