L’Egitto e l’Oriente antico a Roma: il Museo Barracco

Giovanni Barracco, calabrese d’origine e figlio della nobiltà italiana della seconda metà dell’Ottocento, ammirato e ricordato all’epoca per la sua carica di senatore e la sua partecipazione alla commissione che elesse il re Vittorio Emanuele II, il nome di Barracco oggi resta nella memoria in rapporto con quell’elegante edificio: il Museo Barracco. Questo gioiello ha origine difatti dalla sua passione collezionistica, alimentata negli anni dall’amicizia con il direttore degli scavi di Pompei e del Museo Archeologico di Napoli e dal contatto con una Roma post-unitaria. Questa fioritura di interessi e la progressiva raccolta di materiali nel corso di tutta la sua vita, lo portarono a costituire una vera e propria Casa-Museo, del quale egli stesso dichiarò quale fosse l’intento: quello di “formare un piccolo museo di scultura antica comparata”. Il museo fu sistemato in un edificio di Corso Vittorio, fatto costruire dallo stesso Barracco all’architetto del momento, Gaetano Koch. La sede attuale del museo, la Farnesina ai Bullari, è però la nuova sistemazione in cui fu collocata la collezione a seguito della demolizione del palazzo Koch negli anni ‘30. Quello che ospita oggi questo gioiello, tanto ignorato dalla stessa popolazione romana, è ciò che il senatore raccolse con devozione, ricerca ed erudizione nel corso di tutta la sua vita. Una selezionata e prestigiosa collezione di opere di arte egizia, assira, etrusca, cipriota, greca e romana, fino a qualche esemplare di arte medievale, come la piccola “Ecclesia”, un frammento dei mosaici dell’antica San Pietro.

Per ulteriori informazioni, visita il sito: https://esperide.it/museobarracco/
La prenotazione è obbligatoria
 APPUNTAMENTO: davanti l’entrata del museo, in corso Vittorio Emanuele II 166A, mezz’ora prima dell’inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all’associazione Esperide, un quarto d’ora prima per i soci iscritti.
 CONTRIBUTO PER LA VISITA: 10,00 euro intero, 6,00 euro per i già tesserati. La visita non prevede alcun costo aggiuntivo perché l‘ingresso al museo è GRATUITO.
 Per gruppi di minimo 15 partecipanti, potrà essere incluso l’utilizzo degli auricolari al costo di 1,50 euro
 PER PRENOTARE: indirizzo email info@esperide.it; telefono: 3394750696–3498926716- 3331125444. I NUMERI SONO ATTIVI TUTTI I GIORNI DALLE 10:30 ALLE 20:30.
 COME ARRIVARE: linee bus atac 46, 62, 64, 916, fermata C.so Vittorio Emanuele/Navona

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

  • "Dinosauri in carne e ossa" nell'Oasi WWF di Fregene

    • dal 22 marzo 2019 al 16 novembre 2020
    • Oasi WWF Macchiagrande
  • Viaggi nell’antica Roma, lo spettacolo multimediale al Foro di Augusto

    • dal 8 luglio al 8 novembre 2020
    • Fori Imperiali – Foro di Augusto
  • Ri-Tratto di Donne, visita itinerante tra i vicoli di Roma

    • 31 ottobre 2020
    • Passeggiata - punto di incontro Largo Argentina

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • "Dinosauri in carne e ossa" nell'Oasi WWF di Fregene

    • dal 22 marzo 2019 al 16 novembre 2020
    • Oasi WWF Macchiagrande
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento