Morta zia, la casa è mia al Teatro de' Servi

  • Dove
    TEATRO DE' SERVI
    Via del Mortaro, 22
  • Quando
    Dal 09/11/2018 al 25/11/2018
    I settimana Venerdì ore 21 Sabato ore 17.30 e 21 Domenica ore 17.30 II e III settimana da Martedì a Venerdì ore 21 Sabato ore 17.30 e 21 Domenica ore 17.30
  • Prezzo
    Platea 24 euro Galleria 20 euro
  • Altre Informazioni
    Sito web
    teatroservi.it

QUATTRO NIPOTI, UNA BARA E TANTE RISATE
Al Teatro de’ Servi in scena dal 9 al 25 novembre “Morta zia, la casa è mia”.

Dopo il grande successo nella scorsa stagione de “La Storia d’Itaglia”, tornano sul palco del Teatro de’ Servi Daniele Derogatis, Valeria Monetti, Maurizio Paniconi ed Alessandro Tirocchi con Morta zia, la casa è mia.

Lo spettacolo, scritto da Gianni Quinto da un'idea del duo comico Tirocchi / Paniconi per la regia di Marco Simeoli , affronta con ironia e sapide battute l'eterna questione della spartizione dell'eredità, portando sul palcoscenico la storia di quattro nipoti che, dopo la morte della ultraottantenne zia, ovviamente zitella e dunque senza figli, si riuniscono a casa sua per organizzare il funerale e trovare il modo per accaparrarsi quel poco o quel tanto che la cara estinta ha lasciato.

Vecchi rancori, conflitti familiari e strampalati equivoci vengono sciorinati in un susseguirsi di inaspettate situazioni, con improvvisi cambi di tono, riflessioni grottesche sulla morte, richiami ai problemi di oggi, con la precarietà che attanaglia i giovani, e perfino con qualche arguto riferimento a famosi film sul tema che i più attenti spettatori potranno divertirsi a individuare.

“Se c’è qualcosa che nella vita ci terrorizza e ci paralizza è la morte, anche il solo pensarla.- ha commentato Marco Simeoli, che cura la regia dello spettacolo. - L’unico modo che abbiamo per difenderci da essa è esorcizzarla, armandoci di cinismo e di autoironia capaci di sbeffeggiarla, irriderla e disarmarla. In “Morta zia la casa è mia” il divertimento che ruota intorno al “fattaccio” grazie ai quattro improbabili e disamorati nipoti, è accompagnato dalle loro problematiche familiari, dal loro disagio giovanile e, cosa molto comune ai giorni d’oggi, dalla speranza di un lascito, di un’eredità o di una vincita al gratta e vinci capaci di risollevare le sorti di un ormai perenne precarietà generazionale”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • La Traviata al Teatro dell'Opera di Roma

    • dal 4 al 10 novembre 2020
    • Teatro dell'Opera
  • Dio arriverà all'alba: spettacolo teatrale omaggio ad Alda Merini

    • solo oggi
    • 17 ottobre 2020
    • Teatro Viganò
  • I Tre Porcellini, spettacolo per bambini al Teatro San Carlino

    • dal 3 al 25 ottobre 2020
    • Teatro San Carlino - Villa Borghese

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • "Dinosauri in carne e ossa" nell'Oasi WWF di Fregene

    • dal 22 marzo 2019 al 16 novembre 2020
    • Oasi WWF Macchiagrande
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento