Le Mitologie di Daniele Lombardi al MACRO

Le Mitologie di Daniele Lombardi al MACRO - Compositore, pianista, artista visivo, Daniele Lombardi è un artista a tutto tondo che nei suoi lavori riesce a dare una idea assolutamente multimediale dell’arte, apprezzato interprete di livello internazionale. Al 53° Festival di Nuova Consonanza arriva giovedì 1 dicembre ore 18, in un concerto (a ingresso libero) in cui esegue la sequenza delle sue Mitologie, cinque ampie composizioni scritte per pianoforte fra il 1996 e il 2003, in cui l’ultima si avvale anche di un video che raccoglie immagini di musica virtuale sviluppate con un programma tridimensionale di realtà virtuale.

Con questo lavoro, dunque, Lombardi prosegue nella ricerca su come giungere efficacemente all’ascoltatore con mezzi sonori nuovi e in grado di stimolare in chi ascolta una risposta immediata. In questo caso l’autore fa leva sull’evocazione: Lombardi infatti fonda il discorso su pochi elementi sonori fondamentali, ben identificabili, chiari, in grado di entrare in risonanza con chi ascolta. Struttura e dispone quindi i cinque episodi secondo un disegno non prevedibile, tale da mantenere desta l’attenzione dell’ascoltatore e sorprenderlo continuamente. Nel realizzare questo processo, Lombardi fa leva proprio sulla forza evocativa della musica, sulla sua capacità di suggerire stati dell’animo, emozioni, immagini interiori; una forza ch’egli accentua con la scelta di elementi di grande impatto emozionale, come un tremolo nel registro grave o un accordo ostinatamente ripetuto, tali da muovere nell’ascoltatore un senso d’inquietudine non comprensibile razionalmente e non spiegabile a parole, oppure ad esempio arpeggi reiterati, che aprono momenti di stasi e rapita contemplazione.

Daniele Lombardi è compositore, pianista e artista visivo, di grande notorietà internazionale per il suo particolarissimo repertorio, ha compiuto un vasto lavoro sulla musica delle avanguardie storiche degli inizi del Novecento, eseguendo in prima esecuzione moderna un grande numero di composizioni di musica futurista italiana e russa. La doppia formazione di studi musicali e visuali lo ha posto in una dimensione che ingloba segno, gesto e suono in una sola idea di percezione molteplice, tra analogie, contrasti, stratificazioni e associazioni. Ha prodotto disegni, dipinti, computer graphics, video etc. che sono frutto della transcodifica in immagini di un pensiero musicale, come una visualizzazione di energie che stanno a monte del suono stesso, come potenziale divenire. Da queste esperienze di allora all’attuale realtà virtuale, Lombardi unisce l’espressione visiva a quella sonora in modo inscindibile e la sua ricerca spazia tra visioni astratte interiori e l’idea di un impatto sulla quotidianità. Ha inciso numerosi CD e DVD e ha insegnato pianoforte al Conservatorio G. Verdi di Milano. Presente in numerose importanti sedi concertistiche e festival come il Maggio Musicale Fiorentino, la Biennale Musica di Venezia, di Berlino, il Museo Guggenheim di New York, ha suonato anche per svariate emittenti radiofoniche e televisive.

 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Emil, Carlo e Giancarlo: concerti dei Tre Tenori di Opera e Lirica

    • dal 2 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Chiesa di San Paolo entro le Mura

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento