menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Wojtyła Santo: i miracoli

Nel 2005 Giovanni Paolo II guarì dal Parkinson Marie Simon Pierre e nel 2011 salvò Floribeth Mora da un aneurisma celebrale. A questi due prodigi accertati se ne aggiungono oltre 250 da analizzare

Il 27 aprile 2014, Giovanni Paolo II sarà canonizzato da Papa Francesco. Karol Józef Wojty?a ha infatti alle spalle i due miracoli necessari per essere nominati santi.

GUARIGIONE DI MARIE SIMON PIERRE - Il primo prodigio attribuito ufficialmente al futuro santo è la guarigione della suora francese Marie Simon Pierre. Un evento riconosciuto come miracoloso nel gennaio 2011 ma compiuto da Wojty?a il 2 giugno 2005, a solo un mese dalla sua morte. La religiosa soffriva di Parkinson e l'avanzare della malattia l'aveva portata a chiedere la dispensa dalla sua attività di infermiera. Finchè un giorno, dopo essersi rivolta al Pontefice da poco defunto, si rialzò dal letto completamente sana.

GUARIGIONE DI FLORIBETH MORA - A questa guarigione inspiegabile ne seguì un'altra, il 1 maggio 2011. Lo stesso giorno della beatificazione di Giovanni Paolo II. Stavolta è stata una costaricana a ritrovare la salute: Floribeth Mora, colpita da un grave aneurisma celebrale. La mattina dell'8 aprile 2011 la donna avvertì un fortissimo mal di testa che la spinse ad andare al pronto soccorso. Dopo alcuni giorni in ospedale arrivò la diagnosi: rottura di aneurisma fusiforme dell’arteria cerebrale media destra con emorragia subaracnoidea. In poche parole la signora, all'epoca 48enne e madre di quattro figli, aveva ben poche speranze. La zona lesionata era difficilmente raggiungibile con un'operazione chirurgica e, in Costa Rica, non c'erano strutture in grado di realizzare un by-pass vascolare intracranico. La situazione era così disperata che i medici consigliarono al marito di riportare Floribet a casa. Sarà proprio l'uomo a rivolgersi per primo al Santo Padre per chiedere l'intercessione presso Dio e quindi la guarigione della moglie. Nel frattempo però i coniugi tornarono nella loro abitazione. Si avvicinava il 1 maggio, giorno della beatificazione di Giovanni Paolo II. E fu proprio in quell'occasione che avvenne il miracolo. Floribeth era sedata dai farmaci, stesa davanti alla tv per seguire la celebrazione. Sopra l'apparecchio aveva messo la copertina di un giornale con l'immagine di Wojty?a. E a lui si rivolse in quel momento per chiedere di non morire. Poi finita la messa si addormentò. Dalla mattina dopo fu tutto diverso. La donna appena sveglia guardò nuovamente la foto del Papa ed ebbe la sensazione di sentire la sua voce che la invitava ad alzarsi senza paura. Si alzò e da allora il suo aneurisma è sparito definitivamente.

251 MIRACOLI - La guarigione di Suor Maria Simon Pierre e di Floribeth Mora sono miracoli riconosciuti ufficialmente come tali dalla Chiesa. Ma all'intercessione di Giovanni Paolo II i fedeli attribuiscono almeno 251 episodi. Questi sono contenuti nel fascicolo di Wojty?a e attendono di essere analizzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento