Il racconto di un’esperienza formativa in carcere, presentazione libro

Presentazione del libro Grazie, Professore con la partecipazione del prof. Stefano Anastasia, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Lazio.

Napoli, quasi giugno.
Un professore annoiato della vita e del sistema, viene nominato commissario d’esame in una casa circondariale: il carcere.
Nel breve corso di poche ore, pochi incontri, tre persone – tre carcerati di origini e vite diverse – riescono a risvegliare in lui emozioni e sentimenti dimenticati.
Due concetti di fondo sostengono il racconto, che è anche un esame disincantato di luoghi e abitudini: l’inconscio sociale di Sandro Gindro, psicoanalista, e la casualità degli eventi di Antonio Pizzuto, romanziere.

È un testo-confessione dove c’è pochissimo spazio per la farsa e molta sincerità.
Il microcosmo della scuola si articola in piccoli poteri e povere rivincite. Il Ministero appare talvolta un’entità marziana e ad un professore svogliato e deluso non rimane che scegliere come giocare la propria partita a scacchi, la strategia per non morire.

L’inconscio sociale – che rappresenta il “buon” cattivo senso comune – è un pantano dove è necessario capire in quale direzione conduca il vortice dei pensieri.
Per fortuna anche la cattiva volontà del professore è contradditoria e lascia aperta una falla nel rigore della pigrizia logica, di fronte all’evento inaspettato: nomina a commissario d’esame in carcere.

Carcere-commissione-scuola. Siamo limitati più fuori che dentro: una frase sibillina per significare che la vita è lasciata ai margini, come un fondale di cartone.
Le vicende, gli accadimenti casuali costringono il “prof.” ad apprendere i contenuti della sua partitura e a come eseguirli, illudendosi di poter aiutare un mondo volutamente lasciato addirittura dietro al pessimo fondale di cartone. Le spiegazioni di cui è disseminato il testo giovano a chi legge: una volta coinvolto nella storia, gli possono dar pace, dopo tutta la “verità svelata” in queste righe.

L’atmosfera estiva è soffocante, sentiamo il sole che ci opprime, la troppa luce, forse l’eccessiva verità.
I finali di alcuni capitoli sono densi d’ironia e l’odore dei dolci offerti dai reclusi è proustiano, denso di nostalgie e le atmosfere ricordano Pessoa.

Questo libro vuole affermare una verità in mezzo alle illusioni: vuole dire che è bello scegliere una maschera e un palcoscenico, e che noi per fortuna siamo sempre liberi di farlo per rispettare la dignità di ogni essere umano.

( da uno scritto di Anna Maria Milone)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Scientific Park VII: scienziati fantastici e dove trovarli

    • da domani
    • Gratis
    • dal 24 al 25 ottobre 2020
    • PARCO REGIONALE DELL'APPIA ANTICA – EX CARTIERA LATINA
  • "Umanità in marcia": il sesto Memorial Stefano Cucchi a Roma

    • Gratis
    • dal 1 al 25 ottobre 2020
    • Luoghi vari

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • "Dinosauri in carne e ossa" nell'Oasi WWF di Fregene

    • dal 22 marzo 2019 al 16 novembre 2020
    • Oasi WWF Macchiagrande
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RomaToday è in caricamento